Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

interpellanza sul rispetto del Consiglio Comunale: n°9


interpellanza sul rispetto del Consiglio Comunale: n°9
Immagine 1

COMUNE DI VERBANIA

Al Presidente del Consiglio Comunale.

Interpellanza presentata dai sottoscritti Consiglieri Comunali Bava Carlo (Cittadini con Voi) e Brignone Renato (Sinistra & Ambiente).

OGGETTO

Rispetto del Consiglio Comunale e corretta evasione delle interpellanze, nona interpellanza.

Premesso

Che allo scorso Consiglio Comunale l’ottava interpellanza che è stata presentata all'Amministrazione su una associazione cittadina (di recente costituzione e che subito ha ottenuto dall’amministrazione cospicui contributi) e su alcune questioni in ordine alla sua composizione, ancora una volta non ha ottenuto risposte soddisfacenti, essendo stata ancora una volta elusa nel merito, anzi, addirittura è stato esplicitato un palese rifiuto da parte del Sindaco a rispondere a causa di una supposta presentazione in “forma non gradita”.

Che scientemente e deliberatamente l'Amministrazione continua a venir meno al proprio dovere di correttezza e trasparenza;

Che riteniamo tale atteggiamento irrispettoso non tanto verso di noi quanto verso il Consiglio tutto;

Che le parole del Sindaco da tutti ascoltate nel Consiglio del 30 Marzo , ovvero che non intende rispondere ai nostri quesiti sono inaccettabili e per tanto inaccettate;

Che riteniamo legittimo che il Sindaco, se si dovesse sentire offesa dalle nostre interlocuzioni, possa tranquillamente prendere le proprie decisioni in merito ai nostri atteggiamenti politici in ogni sede ritenga opportuno, ma non riteniamo accettabile che una interpellanza passata al vaglio dell’Ufficio di Presidenza , possa ottenere il silenzio come risposta;


Considerato che

La domanda molto semplice che continuiamo a porre al Sindaco riguarda il merito di sue pubbliche dichiarazioni in sede di Consiglio Comunale, malgrado l’evidente semplicità del quesito, ci troviamo costretti ancora una volta a ricostruire quanto accaduto:

-In data 14 Dicembre chiedevamo a questa Spett. Amministrazione , tra le altre cose, chi fossero le persone che componevano l'Associazione "E 20 VB", che malgrado sia giovanissima riesce a gestire così tanti eventi in convenzione con il Comune di Verbania.

-In quella data non ottenemmo risposta;
-In altra interpellanza su altra manifestazione organizzata sempre da "E20VB", nel Consiglio Comunale dell'11 Gennaio scorso, ci veniva detto dal Sindaco che Ivo Casorati e Gianluca Trentini facevano parte di questa Associazione;
-Da accesso agli Atti del 22 Dicembre, a noi risultano componenti di questa associazione solo: Comoli Giorgio (persona che il Sindaco in una recente intervista ha definito come “persona con cui si confronta molto”), Comoli Francesca e Scalia Dario.
-In data 2 Febbraio ci veniva risposto a firma del Sindaco Marchionini al quesito posto il 13 Gennaio, che i soci della suddetta Associazione sono quelli presenti nell'atto costitutivo, salvo che non vi siano aggiunti nuovi soci



Preso atto

Che siamo stati confortati dalla Presidenza del Consiglio sulla legittimità dei nostri quesiti;

Che ad oggi non abbiamo ottenuto risposte in merito a domande specifiche e circostanziate, per tanto siamo portati a credere che il Sindaco abbia ragioni a noi totalmente ignote per far sì che questa grottesca situazione continui ad ogni Consiglio Comunale;

Che riteniamo un pubblico funzionario quale è il Sindaco di Verbania non possa perseverare nel declinare un suo preciso dovere d’ufficio, ovvero il rispondere a legittime domande, soprattutto se basate su pubbliche dichiarazioni fatte dal Sindaco stesso in sede Consiliare;

Le bugie propinate dal Sindaco in questa sede, che per decenza non riportiamo per la nona volta in questo documento, non possono da noi essere ignorate o archiviate come “errore” visto il reiterarsi dei fatti;

si chiede al Sindaco


-Perchè nel Consiglio Comunale dell'11 Gennaio scorso, ci veniva detto dal Sindaco che Ivo Casorati e Gianluca Trentini (ottimi professionisti e per tanto in svariate occasioni immaginiamo regolarmente remunerati per il lavoro che svolgono per l’associazione e il Comune) facevano parte dell’ Associazione “E20VB”e poi ci dice in data 2 Febbraio "... Non è un dato in nostro possesso, questo è un Comune, non una caserma dei Carabinieri, il Comune non è tenuto a controllare i soggetti costituenti un'associazione ma , l'associazione stessa".
Ovvero, alla data della domanda elusa, l'11 Gennaio Chi faceva parte della suddetta Associazione? perchè il Sindaco ha indicato esplicitamente due nomi per poi dire che non sapeva e non era tenuta a sapere?






Verbania 20 Agosto 2016




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti