Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

VERBANIA E PROGETTI COMPENSATIVI POST DDT

Scritto da Gianmariano Bernardini


Immagine 1


 


È dei giorni scorsi la notizia che l'Amministrazione Provinciale ha intrapreso un'azione di verifica della fattibilità della realizzazione di progetti complementari alla bonifica dell'ex sito Enichem di Pieve Vergonte (Compensazione per i danni da Ddt), quale risarcimento dell'impatto inquinante della pregressa attività dello stabilimento chimico ossolano.


Tra i Comuni possibili destinatari dei contributi di risarcimento risulta esserci anche il Comune di Verbania.

Grazie alla prematura uscita di scena di Zacchera con tutta la sua Giunta, ci domandiamo chi ha rappresentato, chi rappresenta e chi rappresenterà Verbania ai vari livelli in questa trattativa, anche perché sino ad oggi si era all'oscuro di tutto; nessun atto ufficiale del Consiglio Comunale o delle Commissioni era emerso sino al fatidico 29 aprile ultimo giorno dell'Amministrazione di centro destra.


Tutto è nato dopo? E allora si vuol sapere cosa intende fare il Commissario Prefettizio a riguardo.


Sembrerebbe che sul tavolo delle trattative ci siano più di cento milioni di euro messi a disposizione da Enichem per il risarcimento che, una volta definito, diventerebbe tombale chiudendo per sempre la questione. Queste somme sono sufficienti? Come verrebbero ripartite?


Dal sito della Provincia si legge: "Le linee di intervento per le opere complementari, e a cui le amministrazioni locali dovranno attenersi nell'elaborazione delle proposte, riguardano: tutela delle acque, delle specie animali, incremento del valore naturalistico, turistico, imprenditoriale, ricreativo e sociale ai fini dello sviluppo socio-economico, tutela dell'equilibrio idrogeologico, green economy dei territori montani con attività di comunicazione, monitoraggio e sviluppo dell'energia pulita, monitoraggio delle realtà a rischio inquinamento".


E allora quali proposte sta elaborando il Commissario Prefettizio a Verbania? Trattandosi di interventi pubblici di una certa rilevanza, la cittadinanza si aspetta di essere informata sul tipo di progettazione che si intende proporre. Possibilmente ancora in fase di idea progettuale alla quale si possa portare eventuali contributi. Per non trovarci magari con un altro CEM


Circa i tre Enti coinvolti nella realizzazione della bonifica, Eni/Ministero Ambiente/ Provincia con alcuni rappresentanti dei Sindaci, nelle persone di Marchioni/Borghi/Nobili vorremmo sapere di quali interessi sono rispettivamente portatori in base al ruolo svolto da ciascuno.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti