Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

LINFA PER LA SASSONIA

di Livio Serafini


 


Immagine 1


 


La Lista Civica "cittadiniconVoi" e il sottoscritto, nel recente passato hanno  sottoposto all'attenzione dell'Amministrazione Comunale e alla cittadinanza  lo stato di degrado  manutentivo  del  lascito della pittrice Elide Ceretti, e segnatamente della parte più nobile di esso, vale a dire la "Casa Ceretti".
Abitando proprio a ridosso di Casa Ceretti, posso confermare che all'interno dei locali recentemente sono state allestite delle attrezzature perchè è stato impostato  un progetto per un significativo momento di sviluppo culturale in città.


Si tratta della realizzazione di un laboratorio  finalizzato ad  attivare corsi di specializzazione per artisti provenienti dall'Italia, ma non solo, che vogliono implementare le loro conoscenze sulle tecniche creative e manuali grazie alla specifica  tipologia delle citate  attrezzature già disponibili.


Un'opportunità che potrebbe avere dei risvolti positivi anche in termini di ricadute economiche sull'indotto commerciale e nel settore dell'accoglienza per alberghi e ristoranti, ma che soprattutto darebbe una nuova linfa al Quartiere Sassonia che langue da troppi anni e che urge di un'attenzione particolare ad oggi mai data.
Con il Teatro in piazza F.lli Bandiera e il relativo ricupero dell'ex Camera del Lavoro  e con la valorizzazione di Casa Ceretti, avevamo sognato che il Quartiere Sassonia diventasse un polo culturale ed economico di eccellenza, ma a volte, come in questo caso, i sogni non si avverano, peccato.....un'altra occasione mancata per il rilancio della nostra comunità.
Ad maiora!




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Chicco commento
Chicco
20 Maggio 2013 - 14:39
 
Prendo regolarmente visione del Vostro sito trovandolo interessante e ricco di spunti.
In questa occasione ho particolarmente apprezzato il cenno sul Quartiere Sassonia, nel quale vivo da anni, ed alle opportunità perse per dare una rinnovata dignità a questa parte troppe volte trascurata della nostra Città.
Certo le occasioni non mancavano ma come spesso accade, siamo a rimpiangere di non averle sfruttate o ancor peggio di averle trascurate.
Il Nuovo Teatro doveva essere la grande chiave di lettura per il rilancio del Quartiere e purtroppo sappiaamo come è andata a finire.... o meglio non sappiamo come andrà a finire!!
L'ex Camera del Lavoro in totale e pericoloso abbandono, senza un "progetto di riutilizzo" che abbia il significato di questa parola.
Pensiamo a cosa sarebbe potuta essere questa struttura con la collocazione al proprio interno di un museo multimediale che raccontasse la storia della nostra città e del tessuto produttivo ed economico che ha rappresentato sino a pochi anni fà.
Sapevo di un interessamento da parte del Consiglio di Circoscrizione sul tema ex Camera del Lavoro, ma mi sembra che l'attenzione dovuta a questo argomento non sia stata quella che invece meriterebbe.
Il termine Museo mi richiama alla mente l'altro tema introdotto dal Vostro articolo: Casa Ceretti.
Una parte interamente ristrutturata, praticamente mai utilizzata e la c.d. "parte nobile" che sta subendo, come la foto dimostra, un processo di lento ma progressivo degrado anche per l'avanzare di una vegetazione che fra qualche tempo oscurerà una buona parte del caseggiato e ne comprometterà forse l'utilizzo.
Non parliamo poi del giardino interno..... una vera vergogna per lo stato di totale abbandono a cui è lasciato.
Ho sentito parlare della collocazione, all'interno di Casa Ceretti, di un "laboratorio artistico" e della possibilità che vi si svolgano dei corsi di specializzazione in arte grafica. Sarebbe un'opportunità da non lasciarsi sfuggire per la Città, per il Quartiere Sassonia e immagino per il Territorio nel suo complesso.
Saputo che il tutto è demandato a coloro che oggi amministrano il Museo del Paesaggio, mi domando e domando se sarà un'altra occasione persa o se questa volta ce la faremo?
Non dimentichiamoci che la Cultura, l'Arte ed il Turismo potrebbero essere il vero volano per il rilancio di Verbania.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti