Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Per chi suona la campana

 Di Felice Iracà

 

Immagine 1

 


 


Egregio Direttore di "Eco Risveglio",


in uno dei suoi ultimi barometri, dal titolo "Ma non è una cosa seria", ha magistralmente dipinto la tragicomica atmosfera che, in quest'ultimi anni, ha spesso accompagnato i lavori del Consiglio Comunale verbanese.


Molte, direi moltissime sedute consiliari, sono state infatti caratterizzate da spettacoli pressoché surreali, ai limiti della decenza e persino della civiltà, durante i quali la corretta contrapposizione politica ha lasciato spazio a gesta e toni assolutamente inaccettabili: per i modi, i contenuti e la stagnazione politico-amministrativa che, inevitabilmente, si sono venuti spesso a creare. Un clima da stadio agguerrito, con consiglieri vestiti da ultrà che in diverse circostanze sono quasi venuti alle mani, colorato da orazioni/invettive volte più a minare l'acerrimo avversario che a proporre veri contenuti: un terreno fertile, fertilissimo alla semina di rabbie, odi e guerre antiche, fra partiti e persone, persone e partiti, in un gioco al massacro che, a ben vedere, ha leso sola la città. Adesso, nell'intimità del proprio io, ognuno dovrà porre la mano sulla propria coscienza: perché oggi non ci sono né vinti né vincitori, ma tutti, chi più chi meno, dovranno accollarsi il fardello della sconfitta.


Caro Direttore, nella sua breve pirandelliana riflessione ha messo a nudo tutti i limiti della nostra politica locale; come nel vecchio romanzo americano, suona adesso forte la campana, su tutta la città: a noi, e ai cittadini di buona volontà, spetta ora il compito e il dovere della rinascita. Abbiamo l'obbligo di crederci e ricominciare, ma per fare ciò è necessario dettare regole nuove, coraggiose, "rivoluzionarie". Se sapremo parlare davvero un linguaggio nuovo, la città potrà farcela. Se sapremo fare spazio alle nuove generazioni, la città potrà farcela. Se sapremo avere coraggio, la città potrà farcela. Solo così inizieremo un percorso nuovo: batteremo una nuova via, che guarda al futuro, con fiducia, ottimismo e speranza.




1 commento  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti