Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RISERVA DI FONDOTOCE. E GIU' CEMENTO

 


Immagine 1


 


Un cittadino attento al nostro territorio, ci ha trasmesso delle foto  che rappresentano una costruzione a più piani in atto a Fondotoce, nella zona del campeggio Isolino.


Tanto basta per allertarci.

Ci stiamo attivando per le opportune verifiche del caso, ma intanto ci chiediamo come certi interventi, oltretutto in area sensibile, possano andare avanti senza alcuna comunicazione di tipo istituzionale, a favore della trasparenza e della conoscenza.


Ci troviamo sulla riva del lago, alla foce del Toce, in zona delicatissima dal punto di vista idrogeologico e paesaggistico e, oltretutto, inserita in un' area naturalistica di interesse europeo. Quindi zona soggetta a tutela e a vincoli precisi.


Com' è possibile un tale insediamento edilizio in questa zona? Come sono possibili volumetrie che ci sembrano abnormi? Come è possibile, per fare un esempio recente, che per la definizione di un prospetto di facciata di una modesta ristrutturazione in centro storico ci si soffermi minuziosamente in più sedute urbanistiche e che, per contro, in un batter d'occhio affiori disinvoltamente un edificio così impattante proprio a filo lago? Come mai, a quanto ci viene riportato, in prossimità del cantiere non è esposto alcun cartello con l'indicazione dei dati tecnici di legge relativi ai lavori in corso?


Siamo costretti a registrare un altro tassello di un mosaico territoriale che si compone all'insegna dell'improvvisazione e degli interessi di settore, senza una visione di insieme di dove si vuol andare.


Dopo il campo da golf, ecco un altro sconcertante esempio di brutale cementificazione.


Ma che cosa ne vogliamo fare del nostro lago?


Mentre da un lato sono in corso le istruttorie finalizzate all'accoglimento della candidatura del Golfo Borromeo e del Lago Maggiore all'interno del Patrimonio Mondiale dell'Unesco, dall'altro, all'insegna della più spudorata indifferenza, si depauperano e si contaminano le nostre bellezze, mettendo magari anche a rischio gli ambiti riconoscimenti.


Proprio non si riesce ad invertire la rotta e a prendere finalmente consapevolezza che un territorio che detiene i requisiti per essere riconosciuto a livello internazionale, deve essere trattato con religioso rispetto.


Merita una progettualità complessiva che preveda interventi di pregio, di valorizzazione, di rivisitazione, di qualificazione, di esaltazione delle bellezze, la realizzazione di percorsi, l' individuazione di itinerari, la formulazione di pacchetti turistici, la ricerca di proposte conoscitive ed esplorative, la promozione delle nostre peculiarità, la cura e la manutenzione degli ambienti, il recupero edilizio, insomma tutto quello che arricchisce e aggiunge e non toglie valore al paesaggio.


Se le bellezze territoriali dovranno delle essere una risorsa anche economica, complessivamente l'offerta deve essere progettata dal punto di vita dei contenuti e sulla lunga distanza. Non è racimolando qualche posto di lavoro in un green o assecondando le speculazioni private che si vuole bene al nostro territorio e se ne colgono le opportunità.




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giuseppe Federici Fondotoce
Giuseppe Federici
26 Febbraio 2013 - 17:57
 
[color=purple][/color]
Sono esterrefatto! In certi casi è sufficiente spostare una foglia per promuovere un finimondo di proteste, in questo caso di Fondotoce, tutti (o quasi) fanno finta di non vedere. I campeggi, rissicchiando una ...concessione alla volta, si sono appropriati di tutto il fronte lago e ora, non potendo più espandarsi in orizzontale, dalla foto risulta che stanno espandendosi in verticale. Poi salta fuori un altro campo da golf, oltre quello che è a ridosso della stazione. Quindi non ne basta uno ce ne vogliono due: per cosa farne ? per soddisfare chi? a quale prezzo?
Cosa fanno gli ambientalisti? Va tutto bene per loro o hanno cambiato professione? Cosa fa l\'opposizione: al Comune, alla Provincia, alla Regione? Bla,Bla,Bla!
O dobbiamo invocare anche qui Grillo perchè li mandi tutti a casa?
Non ho altro da dire: sono veramente sdegnato.
Giuseppe Federici
Vedi il profilo di Flavio Marchetto Anch\'io l\'ho notato recentemente...
Flavio Marchetto
4 Marzo 2013 - 11:23
 
anch\'io di recente ho fatto 4 passi per la riserva di Fondotoce e ho notato il \"mostro\" in costruzione al campeggio in oggetto... come ho notato la costruzione di \"bungalow\" che prima non c\'erano (ho lavorato in quel campeggio qualche anno fa, e posso dire che la situazione era decisamente diversa). A mio parere, negli ultimi anni, complice la cancellata ed il divieto d\'accesso, pochi sanno cosa realmente stia accadendo in quel campeggio. Penso che una visitina delle autorità competenti non farebbe certo male. Perchè, vorrei ricordarlo, quella è una zona oggetta ad alluvioni, e quando poi succedono i disastri, a pagare sono tutti.
Ps per il sig. Federici: forse non è al corrente, ma opposizioni e associazioni ambientaliste si sono già mosse per il nuovo campo da golf proposto recentemente...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti