Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - DA VILLA TARANTO L'ESEMPIO TRASCINATORE?

Di Pier Angelo Garella  - 15 febbraio 2013

 

Immagine 1

 


Intervenendo, in un precedente articolo pubblicato su questo sito, a proposito del sonno (o del coma?) verbanese, accennavo tra parentesi a Villa Taranto come a una risorsa non appieno sfruttata. Ho l'obbligo di spiegare perché lo affermassi.


Mi paiono lacunosi a Villa Taranto l'accoglienza e i servizi: non si può pagare l'ingresso con carte elettroniche, non ci sono attività per bambini, non sono illustrate le piante oltre i cartellini con le nomenclature scientifiche, non sono disponibili audioguide, non è sviluppata la vendita di fiori e piante, insomma manca il corredo di servizi che di norma sono oggi offerti da ville, parchi e musei. Lo sviluppo di tali servizi andrebbe a beneficio di Villa Taranto e di altre iniziative verbanesi se ci fossero quei collegamenti oggi diffusamente praticati: tessere di ingresso plurimo, collaborazioni con Associazioni culturali e istituzioni cittadine come il Museo, collegamenti tra siti internet, collegamenti e collaborazioni con ville e giardini privati di Verbania e della sponda piemontese.


Da chi dovrebbero partire simili iniziative? Da Villa Taranto stessa, che è l'Ente più ricco e più noto? La biglietteria e la bottega di Villa Taranto dovrebbero intanto essere vetrina anche degli altri luoghi culturali di Verbania affinché i grandi flussi di visitatori di Villa Taranto colgano informazioni e spunti per altre visite e si promuovano così soste più lunghe dello sbarca-fai-un-giro-risali-in-bus-o-battello-e-via!


Qualche proposta praticabile? Ripeto anche idee già esposte da altri per riepilogare.


A Villa Taranto è necessario che il visitatore possa pagare con strumenti elettronici specie quando vi arriva con i familiari o in gruppo; che i bambini abbiano sconti o gratuità a seconda dell'età, e spazi di attività specifiche (giochi e piccolo giardinaggio); che la bottega sia sviluppata non solo per la vendita floricola (con la presenza di altri floricoltori locali insieme alla produzione della Villa stessa) ma anche degli ormai consueti articoli offerti in strutture simili (pubblicazioni sulla villa e su ville e giardini del VCO, pubblicazioni divulgative di settore, pubblicazioni culturali del paese verbanese, articoli di cancelleria, borse, magliette ecc.).


Alle aperture diurne dovrebbero aggiungersi altre aperture per circostanze speciali, come avvenne (continua)






5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di livio commento
livio
18 Febbraio 2013 - 08:34
 
Assessore al Turismo......Buona notte!!
Vedi il profilo di Maria Grazia Reami commento
Maria Grazia Reami
18 Febbraio 2013 - 16:50
 
Mai sentito niente di più saggio sull\'argomento
Vedi il profilo di eraldo baldioli commento
eraldo baldioli
19 Febbraio 2013 - 14:40
 
Condivido in pieno la proposta di Garella, una visione a tutto campo. Ritengo che il turismo sia come una sfera con molte sfaccettature per questo non si deve essere gelosi se un\'altra facciata si prende la sua percentuale, l\'importante che i turisti vengano a Verbania, negli alberghi, nei B&B, negli agriturismi, nelle case vacanza, nei campeggi, nei camper, la cosa importante è che soggiornino sul nostro territorio \"dove il buon Dio\" con noi è stato molto generoso
Vedi il profilo di Silvia Nerini commento
Silvia Nerini
23 Febbraio 2013 - 13:57
 
Proposta eccellente e di ampio respiro. Verbania ha bisogno di un progetto che ne rilanci il patrimonio paesaggistico e artistico. Sono stata di recente a Herrsching am Ammersee, una cittadina lacustre che ha saputo far tesoro della propria specificità, nonché delle attività artigianali tipiche del luogo, e ritengo che anche a Verbania si potrebbero fare interventi mirati e intelligenti. Ovviamente è necessaria un\'amministrazione attenta, sensibile e capace di ascolto.
Vedi il profilo di Giulia commento
Giulia
23 Febbraio 2013 - 16:51
 
Capace di ascolto...questo è il problema!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti