Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Nonno Marino scusami

 


Immagine 1


 


Osservo una fotografia appesa nel mio soggiorno. E' una vecchia fotografia in bianco e nero degli anni quaranta, ritrae un giovane uomo, mai si potrebbe sospettare che sotto quello sguardo così dolce si nascondeva in realtà un "ribelle".


Questa sua natura, a soli 26 anni, lo ha portato con altri 42 partigiani ( uno si salvò dalla fucilazione divenendo per tutti " il 43 " ) a morire il 20/06/1944 a Fondotoce di Verbania.


A quest'uomo e a tutti quelli che hanno combattuto, non solo nelle file della Resistenza, ma anche in Russia, Cefalonia , El Alamein ecc. voglio chiedere scusa ( mi risulta impossibile associare Mario Rigoni Stern o i ragazzi della divisone Acqui, per fare due esempi, al fascismo ) .


Chiedo scusa per aver lasciato che il loro sacrificio sia stato vano ed aver riconsegnato il paese ad un' altra dittatura travestita da democrazia. Questa dittatura è, se possibile, ancora più subdola e, nascondendosi sotto il nome di "partito, ha permesso ai suoi gerarchi intoccabili di arricchirsi alle spalle del paese ( vedi referendum sull'abolizione dei finanziamenti pubblici ai partiti, per esempio).


Il ragazzo nella fotografia l'ho conosciuto solo tramite i racconti di chi lo ha amato, vorrei che potesse essere fiero di me quanto io lo sono di lui e, quando qualcuno osservando questa foto così "vintage" mi chiede "chi è ?", con orgoglio  rispondo  "mio nonno".


Si chiamava Marino Rosa, porto il suo stesso nome e come lui sto perdendo la pazienza.


Marino Guglielmi




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di E.T. commento
E.T.
27 Gennaio 2013 - 23:09
 
Ciao, Marino. Ho un bellissimo e malinconico ricordo di molti anni fa, quando , mentre, giovane quindicenne, ero atleta nella Libertas Verbania, un giorno mi chiesero se ero disposto a portare la fiaccola correndo di sera, nella ricorrenza della strage dei 43 martiri di Fondotoce. Lo feci sotto la pioggia, e provai una sensazione indescrivibile, percorrendo un tratto che avevano percorso diversi anni prima quei martiri. Da quel giorno cominciai ad informarmi su cosa era avvenuto nel periodo fascista e durante l\'occupazione nazista, d ora che sono diventato anziano, padre e nonno, ancora mi domando senza tregua perchè l\'essere umano possa avere compiuto tante azioni orribili come quella dell\'eccidio di Fondotoce. E condivido anche la tua nausea per una situazione pseudopolitica, con figure elettorali inquietanti, che fanno tornare alla mente situazioni come le dittature e l\'unico fine di arricchirsi sul sacrificio e la fatica degli altri.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti