Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO -Comuni autonomi ma uniti nei servizi


 


Immagine 1


 


La crisi epocale che stiamo vivendo coinvolge sempre più i comuni, con particolare gravità in una realtà marginale e di montagna come quella del Verbano, e gli amministratori si misurano con la fatica di trovare risposte adeguate ai problemi (non solo economici) dei cittadini, e di cura del territorio.


E' il tempo delle scelte: coraggiose e riformatrici con l'assoluto dovere di informare (anche delle incertezze, delle preoccupazioni, delle complessità burocratiche) i propri concittadini per costruire una proposta.


Tutto va nella direzione opposta alla difesa dell'ente Comune, così come l'abbiamo conosciuto negli ultimi 20 anni (dall'elezione diretta del Sindaco) per più aspetti:


a) Cambiamenti normativi: la Regione Piemonte (sulla base della legge nazionale) ha indicato la normativa per l'applicazione obbligatoria dell'esercizio associato delle funzioni comunali. Ciò dovrà essere deciso entro il mese di gennaio e ci sono due possibilità: i Comuni che hanno stipulato almeno 3 convenzioni con altri Comuni potranno mantenere per tutto il 2013 la propria autonomia. Entro il successivo anno 2014 dovranno provvedere all'esercizio associato di tutte le altre funzioni nell'ambito prescelto. Il periodo delle convenzioni ha un vincolo di 3 anni. I Comuni che invece decidono di procedere alla Unione dovranno associare le funzioni tra di loro. Il vincolo per l'Unione è di 10 anni. Con un'immagine possiamo indicare la prima scelta (convenzioni) come un" fidanzarsi"; la seconda (Unione) come uno "sposarsi" . E' evidente che in questa fase la prima scelta è più semplice e immediata, almeno per quei comuni che ci hanno pensato per tempo e hanno in atto, come Cossogno, più di 3 convenzioni, la maggior parte con la città di Verbania. Occorre infatti tenere presente che l'Unione di Comuni nel territorio Val Grande/Valle Intrasca non è stata ancora decisa e, di conseguenza, nemmeno quali servizi associare. Per procedere alla Unione occorre (continua)





0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti