Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

MALEDUCAZIONE DIFFUSA

Scritto da Livio Serafini


Immagine 1


Malgrado quello che si dice in giro, nel nostro Paese, una maggioranza c'è: i maleducati.


Senza colore, trasversali alle parti politiche, chiassosi, fastidiosi....sono quelli che riempiono le nostre giornate.


Sono quelli che parcheggiano in terza fila o sui marciapiedi preferibilmente davanti agli scivoli per gli handicappati, sono quelli che lasciano scacazzare i loro cani dove più gli aggrada e senza raccogliere gli escrementi, se c'è il blocco del traffico scorazzano impuniti per le vie della città (non è che ignorano i divieti, semplicemente se ne fregano), sono quelli che quando sono fermi al semaforo scavano accuratamente all'interno delle loro narici, all'Ufficio Postale non rispettano la fila, fumano e gettano cicche e il relativo pacchetto dove capita, sono quelli che siedono sulle pubbliche panchine appoggiando i piedi sulla seduta e il sedere sulla spalliera e, se glielo fai notare, come minimo ti mandano a quel paese, sono quelli che fanno un pic nic, per esempio nella piazzetta antistante il supermercato Billa, e lasciano scatolette, lattine, cannucce e tovaglioli sulla panchina o a terra nonostante i contenitori siano a 3 metri, sono quelli che al cinema si sdraiano sulla poltrona e mettono i piedi sul sedile davanti ... e si potrebbe continuare a lungo!


Un posto di rilievo spetta ai maniaci del cellulare che telefonano imperterriti sia che guidino l'auto, il camion o l'autobus pubblico, in treno invece ti massacrano le trombe d'Eustachio con le suonerie più improbabili, parlano a voce alta e gesticolano informando il resto dell'umanità delle loro vicende più intime;


Poi ci sono i maleducati violenti, spesso la loro violenza è verbale, ma non per questo meno ripugnante. Tra i bersagli preferiti da questi gentiluomini ci sono gli anziani, sull'autobus non cedono mai il posto, però usano apostrofare con delicatezza le loro vittime come mi è capitato di sentire ad un invalido: se sei storpio stattene a casa invece di andare in giro..


Pur dubitando che costoro abbiano mai letto altro che la schedina del totocalcio, mi sorge un dubbio....vuoi vedere che è tutta colpa del Governo?


Scusate lo sfogo.




4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di dorotea commento
dorotea
2 Dicembre 2012 - 23:36
 
[color=blue][/color]hai ragione ma.... :angry-red: incominciamo da una sana educazione nelle famiglie, nelle scuole, nei gruppi di amici. e poi il rispetto si dà e si ottiene avendo cura degli oggetti di cui possiamo usuffruire, vedi ad esempio i cestini per la raccolta dei rifiuti canini, se non li possiamo usare perchè non ci sono, come si fa? incentiviamo l\'ordine e la pulizia, ma diamo anche gli strumenti giusti!
Vedi il profilo di adolfo commento
adolfo
3 Dicembre 2012 - 01:46
 
Aggiungerei anche altre due categorie che vediamo tante volte in Ruga a Pallanza.

La prima è di quelli che escono alla sera tardi con il loro o i loro cani e li lasciano liberi di fare i loro bisogni. Spesso non raccolgono e chi abita in quella via alla mattina trova sempre il regalino, nonostante CI SIA un cestino per gli animali BEN IN VISTA di fianco alla Banca Popolare di Novara. Se non è solido il regalino è liquido, il padrone si ferma di fianco alla vetrina del negozio, il suo compagno quadrupede alza la gambetta e via. Ma quella non si può raccogliere.... peccato che alla mattina i commercianti devono sempre buttare secchiate di acqua e prodotti vari per togliere la puzza.

Ancora peggio è la seconda categoria.
I carissimi avventori del bar delle rose sempre in via Ruga, i quali non contenti di, ostruire il passaggio, fare un baccano micidiale fino ad ore tarde (3 - 4 del mattino), fare sit-in in mezzo alla strada che se devi passare ti tocca scavalcare braccia gambe e resto, e che ti guardano ancora infastiditi perchè devi passare, dicevo, non contenti di tutto questo, come i nostri amici a quattrozampe di cui parlavo sopra, si mettono a fare i loro bisogni liberamente ovunque capiti.
Tornando a casa una sera ne ho trovato uno con pinta di birra in mano e con l\'altra faceva un bisogno su una automobile!
Mi sono fermato e gli ho chiesto se era il modo e se lui facesse la stessa cosa a casa sua. Con noncuranza, continuando imperterrito mi ha risposto positivamente di si, nel suo giardino sempre.
Peccato che quello non era il suo giardino e nemmeno la sua auto.
L\'altra sera, sempre dopo avere scavalcato persone sdraiate, arrivato all\'altezza del parcheggio di fianco alla Banca, ne ho trovato un altro sempre per gli stessi bisogni impellenti questa volta sul muro dell\'ufficio regione.
MI sono avvicinato alla bestia bipede, ho chiesto anche a lui se era il modo. La risposta esatta è stata: eh vah beh, ma anche lei C....o Santo....
Ora mi chiedo, ma dentro nel bar non ci sono i bagni?

Gli strumenti ci sono, magari non tantissimi ma ci sono (vedi cestini per la raccolta dei rifiuti canini).
Il problema sono gli SCHIFOSI MALEDUCATI che non li usano.
Vedi il profilo di manuela gli incivili
manuela
9 Dicembre 2012 - 15:42
 
quando si parla di maleducazione si arriva sempre ai cani!!!! gia\' non possono difendersi quindi rimane l\'unico capro espiatorio!!! ma aprite gli occhi, guardatevi intorno i problemi di Verbania sono altri, non aggrappatevi solo alle \"merde dei cani\".... non vi rendete conto che è un paese di incivili che non sanno nemmeno cosa siano le regole indistintamente dall\'eta\'. in giro si trova di tutto: fazzoletti, pacchetti di sigarette, bottiglie di plastica, sacchi di immondizie ovunque, nella pista ciclabile mi è capitato di vedere un paraurti di un auto, un lavandino, una batteria di un auto e vetri, bottiglie rotte, ecc. ..... e ci si lamenta per i cani!!!! .... ma se il 30 % (minimo) delle auto che si incontrano sono guidate da persone che parlano al cellulare.... per non parlare di altre scorrettezze, macchine in contromano, altre parcheggiate ovunque ecc.
ecc. ecc. QUESTI SONO SCHIFOSI MALEDUCATI E INCIVILI che non hanno il minimo rispetto degli altri.
Vedi il profilo di livio commento
livio
10 Dicembre 2012 - 08:13
 
Cara Manuela,sottoscrivo in toto quanto hai denunciato,ad onor del vero però non mi sono limitato ad attacccare quelli che lasciano i \"ricordini\"ma più in generale la maleducazione,il non senso civico dei ns concittadinbi(non tutti), sono stato ultimamente a Treviso,lì hai la sensazione di essere in Svizzera tale è la pulizia maniacale,nei bar non si sbraita,la cortesia è di casa,ho visto cittadini raccogliere piccoli oggetti da terra e riporli negli appositi cestini....come mai?



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti