Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Sacchetti

Di Marco Sconfienza


Immagine 1


 


Sono parecchi i possessori di cani che si lamentano per il mancato ripristino dei sacchetti di plastica negli appositi distributori ormai vuoti da un paio di mesi.



E' pur vero che ogni cittadino che porta a spasso il suo cane dovrebbe provvedere personalmente a dotarsi di sacchetti per raccogliere le deiezioni, ma è altrettanto vero che sono state impiegate delle risorse per posizionare le varie postazioni di distribuzione e raccolta che, in questa situazione, non assolvono a pieno alla loro funzione.


Questi reclami sono sicuramente avanzati da persone dotate di senso civico e rispettose delle operazioni di smaltimento delle deiezioni.


Esiste poi un altro aspetto del problema che ci costringe ad una riflessione.


Se da un lato l'aver a disposizione un servizio è una segno di civiltà che contribuisce al rispetto e alla pulizia dell'ambiente, dall'altro ci sono persone che utilizzano in modo sconsiderato questa opportunità. Si servono del sacchetto, lo riempiono e poi lo abbandonano dove capita, come succede lungo la pista ciclabile Renco-Santino, a volte costellata di sacchettini di plastica lasciati in bella mostra col loro contenuto. Educazione al 50%. Costringendoci di conseguenza a valutare se sia meglio una cacca comunque degradabile o un po' di plastica in più sparsa nell'ambiente.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti