Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - DISASTRO SANITA': TUTTI SORDI E CIECHI

 


Immagine 1


 


Comitato Salute VCO


Tribunale per i Diritti del Malato


Sindacato Pensionati Italiani


 


I cittadini del Verbano si sentono presi in giro da questa Amministrazione regionale che, dopo aver approvato il Piano sanitario, anziché realizzarlo con determinazione, sta facendo tutt'altro.



Ci sentiamo presi in giro dall'Assessore regionale alla sanità che, anche lui, ha imparato rapidamente a predicare bene e a razzolare male.


Ci sentiamo presi in giro dai nostri rappresentanti in Consiglio regionale che, anziché reagire a questo sfascio, si accodano a un'azione isolazionista di parte del territorio, perdendo di vista le esigenze di TUTTO il VCO. Ci sentiamo presi in giro dai partiti, maggioranze e minoranze, che neppure pensano di organizzare confronti con la gente e manifestazioni di dissenso esplicito.


Ci sentiamo presi in giro dal Sindaco di Verbania che, periodicamente, alza un po' la voce, per lamentarsi che "ci stanno portando via" qualche cosa dall'ospedale Castelli.


Ci sentiamo presi in giro dalla Direzione Generale dell'ASL 14 che, priva di un minimo di progettualità e sorda alle esigenze di TUTTO il territorio, continua a tagliare senza costrutto i servizi e il personale.


Paradossale ed emblematica la vicenda "TAC del Castelli". TUTTI sapevano da tempo che era ormai inaffidabile e vicina al collasso, NESSUNO ha mosso un dito. E' possibile che non si sia mai riusciti a reperire 300.000 euro per un'apparecchiatura nuova e di vitale importanza per tutelare la salute di molte persone, mentre si stanno spendendo annualmente cifre ben più consistenti, per non avere realizzato quanto era stato programmato?


E' così che si fa il bene comune? E' così che si spendono oculatamente i soldi?


Ciascuna area di questo territorio ha le sue giuste esigenze, ma queste non si risolvono con la prevaricazione sulle altre aree solo per seguire qualche capopolo che urla più forte degli altri.


Non è bastata l'impietosa analisi del sistema ospedaliero fatta pubblicamente dal dottor Cozzi circa un anno fa; non sono bastate le segnalazioni e le sollecitazioni dei Comitati e le prese di posizioni del Sindacato e delle Parrocchie del Vicariato. Tutti sordi e ciechi.


Quanto dobbiamo ancora aspettare per una vigorosa azione da parte del Sindaco di Verbania? E' o non è ancora il Presidente dell'Assemblea dei Sindaci del VCO? E' o non è un autorevole rappresentante della maggioranza politica che governa la Regione? E' o non è ancora il Sindaco della città più importante del VCO?


Che cosa aspetta ancora a sollevare questi problemi con i nostri Rappresentanti in Consiglio regionale, dove un verbanese siede alla Presidenza? Che cosa aspetta a convocare i Sindaci del territorio, o almeno quelli del Verbano, per elaborare qualche ipotesi di soluzione? Che cosa aspetta a costringere il Direttore Generale dell'ASL 14 a rendere pubbliche le sue intenzioni e i suoi obiettivi? Che cosa aspetta a parlare con i medici e il personale, per rendersi conto della loro frustrazione? Che cosa aspetta, infine, a parlare con i cittadini (Associazioni, Comitati, ecc..)?


Signor Sindaco di Verbania, che cosa aspetta ancora?


 


 




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti