Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

PROVINCE SI, PROVINCE NO: MA DOVE STA IL VERO SPRECO?

 


Immagine 1


 


Assisto con rabbia e interesse al dibattito politico-amministrativo che ruota attorno alle sorti, future e non, della nostra piccola e bella provincia: l'ipotesi di quadrante, quella di tornare con Novara e quella futuribile di allearsi alla vicina Varese. In tal senso, qualunque direzione s'imbocchi, credo che la vera scommessa da vincere sia quella di preservare il mantenimento di alcuni "servizi essenziali" per i nostri cittadini: di assoluta importanza, infatti, è poter garantire l'attuale efficace assetto organizzativo quantomeno delle strutture sanitarie, di quelle deputate al soccorso, alla sicurezza e all'ordine pubblico.


Fra qualche mese, nel nostro Paese, si taglieranno una cinquantine di province, tra quelle considerate "più piccole": chi ha meno di 350.000 abitanti e 2.500 km quadrati di territorio sparirà. Qualcuno né è certo, alla fine si risparmierà. A questo Signor "Qualcuno", con una buona dose di rabbia, mi piacerebbe sottoporre le seguenti riflessioni:

1. si risparmia di più cancellando cinquanta piccole province o evitando alla fonte le innumerevoli e considerevoli ruberie di denaro pubblico operate in molti Consigli Regionali italiani (Lazio docet)?


2. una recente indagine ha consentito di appurare che le Province ove si registra il maggior spreco sono quelle di Roma e Milano: in tal senso, non credo vi fosse il bisogno di scomodare illustri professori di statistica per addivenire a tale conclusione. E allora: perché non iniziare a risparmiare tagliando proprio le Province più grandi?


3. se tra gli obiettivi vi è quello di ridurre la cosiddetta "casta", perché non eliminare tutte le Province italiane, senza distinzione alcuna, risparmiando così sulle indennità di ben 107 Presidenti, 107 Giunte, 107 Segretari, 107 Consigli, 107 per X Commissioni a Provincia, eccetera eccetera?


Caro Signor "Qualcuno", perché???




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti