Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

PERCHE' NON VERRO' A BREGENZ

Scritto da Felice Iracà


Immagine 1


 


Caro Sindaco, nell'apprendere del tuo gentile invito a visitare la cittadina austriaca che vanta un bel teatro sul lago, proverò a spiegarti, senza alcun astio né preconcetto politico, le ragioni di quella che sarà una mia convinta assenza.


E proprio per mostrarti come queste mie riflessioni non siano originate da alcun pregiudizio di schieramento, ma mosse da una serena e obiettiva analisi dell'attuale situazione verbanese, partirò col lodare un aspetto di questa tua cortese iniziativa: a dire il vero infatti, e lo dico con molta onestà intellettuale, questa "gita fuori porta" racchiude e nasconde in sé un pregio e un valore che tutti noi dovremmo imparare a replicare: quello di guardare al di là del nostro piccolo recinto.


Concordo con te quando affermi che "Verbania non finisce a Fondotoce": dobbiamo comprendere che la globalizzazione ha accorciato le distanze, mutato i confini, avvicinato le popolazioni, creando così straordinarie opportunità di interscambio, commercio, turismo, crescita economica. In tal senso, la nostra città e noi cittadini, dobbiamo fare ancora molto: non siamo più la piccola comunità chiusa in sé stessa di trenta-quant'anni fa, incastonata trai monti a due passi dal Ticino, lontana dal resto d'Italia anche per ragioni infrastrutturali.


Dobbiamo aprirci di più, imparare a fare turismo, cambiare mentalità, comprendere la cultura dell'ospitalità, cambiare marcia e modi nel fare turismo: per fare ciò è solamente necessario "rubare" idee da chi è più avanti di noi: non ci è chiesto d'inventare nulla, quanto imparare dagli altri. Se andassero in questo verso, dunque, saranno utili anche le trasferte, all'estero e non, per arricchirci di esperienze di cui ancora siamo deficitari.


Detto ciò, passo a illustrarti le ragioni che mi spingono (continua)



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Marco zacchera commento
Marco zacchera
23 Settembre 2012 - 21:45
 
Apprezzo la cortesia del tono ma non capisco: in un giorno si va e si torna, si vede e si giudica, vengono idee e critiche, si parla con la gente (a cominciare dagli amministratori di Bregenz)...insomma si fa esperienza e allora, perchè no? È legittimo per dire che non si vuole venire perchè magari una coscienza libera dovrebbe poi prendere atto che il sindaco non ha tutti i torti? Ricordo una mia frase in campagna elettorale: è più facile disintegrare un atomo che un pregiudizio!
In vita mia ho avuto la fortuna di vedere tante cose in tanti paesi e ovunque ho imparato qualcosa....ma c\'è chi non vuol \"rischiare\" di cambiare idea...
Caro Iracà: perdete una occasione di confronto e di verifica, così come non vi ho visto quando il PISU è stato discusso e presentato salvo poi dire di non essere informati.
Marco zacchera


Vedi il profilo di silva cristofari commento
silva cristofari
25 Settembre 2012 - 07:49
 
Non andrò a Bregenz, perchè ci sono stata, ci torno volentieri quando - ogni due anni - allestiscono sulla meravigliosa piattaforma sul lago, che si trasforma in opera d\'arte, un\'opera lirica. Ed è emozionante stare tra migliaia di spettatori ad assistere all\'evento. Se non piove. Altrimenti al chiuso, in un luogo che non assomiglia neppure lontanamente alla magia che si vive all\'aperto.
Analogie con il Centro eventi proposto a VB? mah! Certo,il sindaco ha ragione quando dice che è più facile disintegrare un atomo che un pregiudizio... ma il denaro che gli austriaci spendono per ogni allestimento biennale non è un pregiudizio... e nemmeno un atomo!
Non intendo tornare sull\'annosa questione centroeventinocentroeventisì... ma mi piacerebbe che si parlasse con cognizione effettiva di causa. Abbiamo presente uno \"scampolo\", cioè quel pezzo di stoffa che è troppo grande per fare una camicetta ma troppo piccolo per fare un vestito? Ecco, il Centro eventi a me pare una roba così. Non si riuscirà mai a fare cose davvero faraoniche, come a Bregenz nelle notti d\'estate ogni due anni con l\'assenza di Giove Pluvio, e sarà troppo grande per le cose che si possono fare qui. La mia paura è che alla fine della fiera non si faccia un bel niente... come storicamente Verbania insegna per quanto riguarda il teatro!
Resto in attesa non di smentita alle parole, ma di smentita nei fatti.
Vedi il profilo di Renato b. commento
Renato b.
25 Settembre 2012 - 19:04
 
E se poi andassero e non cambiassero idea? Allora il sindaco riconsidererebbe le sue posizioni? Ne dubito, più facile dividere un atomo che far arretrare un politico che pensa di giocarsi la faccia...
Vedi il profilo di Flavio Marchetto Ma basta una giornata?...
Flavio Marchetto
8 Ottobre 2012 - 12:59
 
E\' sufficiente per capire appieno l\'essenza della situazione? Mi perdoni Egr. sig. Sindaco, ma temo di no. Perchè il percorso storico, economico e sociale che ha portato alla costruzione di un teatro come quello di Bregenz andrebbe valutato (io direi quasi \"vissuto\") attentamente, e per farlo serve tempo... molto tempo. Molto più di quelle poche ore che si possono passare in una gita andata/ritorno in pullman. Infatti non basta informarsi sul teatro, ma bisogna informarsi sulla storia della città, sull\'ecnomia locale, sulla cultura locale, sul percorso che ha portato alla costruzione del teatro stesso. Mi perdoni Egr. Sig. Sindaco, ma per come la vedo io, la fantomatica gita a Bregenz sembra più uno specchietto per le allodole che un elemento utile per valutare in modo obiettivo l\'opera CEM. Perchè Bregenz non è Verbania.
Ps: perdoni infine una domanda, ma in questi tempi il dubbio viene: alla fine chi paga la suddetta gitarella a Bregenz?...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti