Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

SE IL PARTITO E' PADRONE...

 


Immagine 1


 


Apprendiamo da organi di stampa che il Consigliere Michael Immovilli non è più un esponente del PDL verbanese, essendo stato letteralmente "espulso" dal suo stesso partito. Che il regolamento dei conti fosse nell'aria, era già chiaro, da molto tempo: in molte occasioni il giovane Consigliere aveva osato, pubblicamente e in modo palese e plateale, sfidare e contraddire i vertici del suo gruppo. A furia di tirare, adesso, la corda s'è spezzata.


E' questo un ulteriore segno della debolezza di questa Amministrazione. Ma è anche un segno triste e pericoloso della "politica che chiude le bocche": ci spiace, perché, pur non condividendo molte posizioni politiche del giovane Consigliere, Immovilli è e rimane uno dei pochi che ha ancora il coraggio di dire ciò che pensa. Checché ne pensi il partito.



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di eraldo baldioli popolo della libertà
eraldo baldioli
24 Giugno 2012 - 11:13
 
ma non si chiamano "popolo della libertà"? io però mi chiedo quale, da quando c'è questo sindaco si sono visti solo divieti
Vedi il profilo di Flavio Marchetto popolo dellA libertà
Flavio Marchetto
25 Giugno 2012 - 09:17
 
solo per fare una battuta di carattere satirico... lA libertà è quella di una persona, e sappiamo tutti chi è... :D
Vedi il profilo di Andre commento
Andre
26 Giugno 2012 - 12:27
 
Dice ciò che pensa, ma soprattutto dice quello che gli mettete in bocca voi ...... Una proposta: perché non ve lo prendete visto quanto siete allineati??

Luigi
Vedi il profilo di Flavio Marchetto Egr. Sig. Luigi
Flavio Marchetto
2 Luglio 2012 - 13:48
 
se veramente "dice quello che gli mettete in bocca voi", perchè è stato eletto nella lista del PdL?... diciamoci la verità, il consigliere Immovilli ha avuto la cattiva idea di dire quello che pensava a basta, e visto che questo si discostava dalla "linea comune" del partito (o per meglio dire, dal diktat del capo) è stato molto democraticamente accompagnato alla porta. Alla faccia della "libertà" di pensiero...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti