Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

DAL PARCO FLUVIALE A.....????....

 


Immagine 1 


Torrente S.Bernardino


Immagine 2


Torrente S.Giovanni


Prendendo spunto dal alcuni passaggi del programma elettorale del Sindaco riferiti ai torrenti verbanesi e alla loro valorizzazione e trovandoli del tutto corrispondenti all'interesse anche operativo da me sempre nutrito per questo tema, nel Consiglio Comunale del 9 settembre 2009 avevo presentato un articolato ordine del giorno col quale chiedevo all'amministrazione di realizzare un Parco Fluviale sul torrente San Bernardino, nel tratto dal ponte di Santino alla foce . Oltre al dispositivo di fondo, si chiedeva l'impegno a realizzare tutta una serie di provvedimenti di tutela e qualificazione delle sponde che potevano essere letti come contributo a un programma nel programma e che comprendevano, tra l'altro, la realizzazione di un'area camper in via Tiro a Segno e la riqualificazione del tratto di sponda sinistra dalla foce al ponte del Plusc, fornendo anche qualche indicazione per il recupero di questa decadente, ma datata struttura.



Durante la discussione della proposta, si convenne di assumere come raccomandazioni gli interventi dettagliati che venivano richiesti perché troppo vincolanti per l'amministrazione la quale però si impegnava "a tutelare le aste fluviali del San Bernardino e del San Giovanni mediante progettazione integrata allo scopo di realizzare dei parchi fluviali urbani".


Un consigliere di maggioranza, che a suo tempo all'opposizione aveva avanzato analoga proposta di tutela fluviale, si propose come coordinatore di un gruppo di lavoro bipartisan per programmare la realizzazione di quanto deliberato.


Seguirono alcuni incontri ad hoc con la presenza di esperti per valutare ipotesi di intervento che non sono però riuscita a ben comprendere nella loro definizione e contestualizzazione, perché probabilmente non ci si intendeva sull'obiettivo finale. Nonostante le assicurazioni del coordinatore nel suo ruolo di mediatore con l'amministrazione per mettere a punto le fasi operative, non è emerso nulla di realisticamente significativo fino ad oggi. Ora, abbiamo in bilancio nel Piano Investimenti 2012 uno stanziamento di 900.000 euro di fondi Pisu per la "riqualificazione della fascia fluviale del Torrente S.Bernardino in sponda sinistra a fini ricreativi e di recupero ambientale", nel suo tratto terminale e contestualizzato nello scenario Arena/Centro Eventi.


Una discreta sommetta per un buon intervento, se considerato in se stesso - una riqualificazione spondale in assoluto è sempre cosa positiva- ma che non ha niente a che vedere con le nostre aspettative, né con la realtà di Parco Fluviale.


La prospettiva era quella di programmare un progetto di insieme allo scopo di caratterizzare una risorsa ambientale/naturalistica propria di Verbania, esaltare una peculiarità per costituire una fonte di richiamo turistico significativo, anche in funzione dell' attuale auspicato ingresso di Verbania nel Parco della Val Grande.


Si trattava di lavorare con una visione di insieme sul filone Verbania Città di Lago e oggi forse Città di Parco con un connubio di continuità costituito dall'asta fluviale (dalle aste comprendendo anche il San Giovanni) con un' etichetta di eccellenza che nella sua unicità poteva ricadere positivamente sull'immagine turistica della città, se è vero, come si dice ormai da più parti, che il turismo culturale naturalistico sta diventando una risorsa da sviluppare .


L'intervento di 900.000 euro di cui sopra è un tentativo di aggiustamento, né carne né pesce per salvare capra e cavoli, un intervento progettualmente monco che non c'entra nulla con un'idea alternativa di città impostata su una politica ambientale qualificata e lungimirante.


E così, anche questa vicenda contribuisce a rafforzare la convinzione di sempre: l'incapacità amministrativa di dotarsi di un PROGETTO per Verbania. Arrivati a questo punto, abbiamo perso qualsiasi speranza. Siamo fuori tempo massimo.


Nel frattempo un sorriso sconsolatamente ironico affiora rileggendo una dichiarazione del Sindaco sull'argomento in quel consiglio del 9 settembre dove, testualmente, annunciava la "chiara volontà dell'Amministrazione Comunale di andare avanti su questo tema ed accolgo tutte le sue indicazioni con raccomandazioni alla Giunta affinché siano man mano nella preparazione del programma, del parco fluviale, messi dentro questi e tante altre cose perché lei stessa avrà da suggerirne delle altre. Mi sembra un modo ragionevole.Personalmente recepisco con favore questa proposta perché mi sembra , come è già stato detto, un buon lavoro per collaborare insieme".


Mi fermo qui.




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di marco zacchera commento
marco zacchera
4 Giugno 2012 - 17:39
 
Cara Marcella,
nei limiti di un bilancio impietoso (e che dovreste ricordare qualche volta, perchè è facile segnalare le mancanze, ma occorre indicare anche dove trovare le risorse per resolverle...) ti confermo come il mio (nostro) sogno di rivalutare i due torrenti sia di assoluta attualità. Intanto quest'anno mettiamo a bilancio proprio la sistemazione di una tratto del San Bernaridno (con i "famigerati" fondi PISU da voi tanto osteggiati) e proseguiamo con l'obbiettivo di inserire Verbania nel Parco. ALMENO QUESTO LAVORO FACCIAMOLO, VISTO CHE NON POSSIAMO FARE ALTRI MUTUI ! Sarà un pezzo comunque fatto in positivo per il futruro.
Ma l'intervento a gamba tesa di Borghi contro l'ingresso di Verbania nel parco è colpa nostra o di un PD che si contraddice in sè stesso ??? Mi auguro di vedere ed ascoltare un vostro intervento alto, forte e chiaro su quest'ultimo aspetto che rischia di annullare ogni possibilità futura.

Marco Zacchera

Vedi il profilo di fiorenzo pandini recupero torrente San Bernardino
fiorenzo pandini
4 Luglio 2012 - 10:08
 
Agli amici sospettosi o poco convinti dell'intervento dico solo che, per legge, la titolarita dei recuperi naturalistici e ambientali deve essere firmata SOLO da un dottore agronomo o da un dottore forestale. Verificate chi firma il progetto, se è altra figura fate denuncia per abuso di professione



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti