Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

DIBATTITO PUBBLICO: "VERBANIA NEL PARCO NAZIONALE DELLA VAL GRANDE: QUALI OPPORTUNITA' PER IL TERRIT

 di Felice Iraca


Immagine 1




 


"Verbania nel Parco Nazionale della Val Grande: quali opportunità per il territorio?", è il titolo che abbiamo scelto per approfondire una tematica della quale si parla ormai da tempo, e che ha trovato formalizzazione concreta con la richiesta ufficiale avanzata dall'attuale Amministrazione, al termine dell'anno appena trascorso, attraverso la condivisa proposta di modifica degli attuali confini del Parco: il territorio da annettersi al Parco, infatti, vedrebbe interessate l'area del Monterosso e la frazione di Cavandone, un corridoio ecologico costituito dall'asta fluviale del torrente S. Bernardino, un polmone montano a nord dell'agglomerato urbano di Unchio e un ulteriore corridoio che, aggirando l'abitato del comune di Cossogno, risale sino ad incontrare l'attuale confine a sud del Parco. Il vigente "Piano del Parco", che è strumento di progettazione e gestione approvato nel dicembre del 1991, individua peraltro già alcune "Unità di Paesaggio" con il nostro territorio comunale: più specificatamente, il Piano evidenzia un'Unità di Paesaggio Montano-Fluviale con il torrente S. Bernardino e un'Unità di Paesaggio Montano-Forestale con il torrente S. Giovanni, quasi a voler richiamare e rafforzare alcune peculiarità del nostro territorio, meritevoli di essere inserite e protette all'interno di un Parco Nazionale. 


Verbania nel Parco Nazionale della Val Grande è dunque un'idea che ha già i suoi anni, se pensiamo che i primi tentativi risalgono a quasi sette anni fa: a quei primi cauti passi iniziali, è poi seguita l'approvazione unanime di tutto il Consiglio Comunale cittadino di una specifica mozione, nell'autunno del 2010, che chiedeva a gran voce l'ingresso nell'Ente: pur prendendo atto, con grande soddisfazione, delle rassicurazioni espresse dal Presidente dell'Ente Parco, qualche giorno addietro, in ordine alla richiesta di ingresso della città nell'area protetta, non possiamo però esimerci dal rilevare come il susseguirsi di svariate pastoie burocratiche e diverse inerzie amministrative non abbiano ancora consentito, a tutt'oggi, di pervenire ad un risultato voluto e auspicato da molti.

Attraverso il dibattito e confronto pubblico, vogliamo anche esprimere una viva preoccupazione in ordine alla metodologia adottata ed al percorso sinora seguito dall'Amministrazione Comunale per raggiungere la finalità prefissa: in tal senso, infatti, crediamo che l'essersi prodigati esclusivamente con l'inoltro della sola richiesta ufficiale di ingresso nel Parco rappresenti un'azione politica monca, intrinsecamente debole, così che, oggi, ci pare di trovarci dinanzi all'ennesimo "contenitore vuoto da riempire": la proposta che stasera vogliamo lanciare, nell'ottica di un'opposizione veramente costruttiva e volta al bene delle nostre comunità, è proprio quella di cominciare finalmente a riempire di contenuti veri questa scatola vuota, accompagnando ed arricchendo la semplice richiesta formale avanzata all'Ente, che va intesa quale mero atto di partenza e non già di arrivo, con una serie d'imprescindibili e necessarie attività collaterali: e allora, perché non dare il via ad azioni di forte condivisione e compartecipazione con le comunità locali, per non correre il rischio di avere "un Parco calato dall'alto" sui cittadini, perché non dare avvio alla predisposizione di un'oculata analisi socio-economica sul territorio, alla realizzazione di una puntigliosa mappatura delle attività produttive e di tutti i soggetti portatori di interesse, all'adozione di un'adeguata strategia politica "di pressing" anche nei confronti del competente Ministero, magari approfittando proprio delle buone relazioni che, certamente, il nostro Sindaco e già Onorevole avrà (segue) 





4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di marco zacchera commento
marco zacchera
1 Giugno 2012 - 07:41
 
condivido pienamente, ma temo qualche "nemico" all'inserimento di Verbania nel parco sia proprio all'interno del PD dalle parti di Vogogna...spero di sbagliarmi
marco zacchera

Vedi il profilo di Shooting star commento
Shooting star
1 Giugno 2012 - 21:59
 
E' un po' come se la morfologia territoriale richiedesse attraverso un implicito pensiero, intrapreso da chi sta formulando questo progetto oggi e ieri, di protezione e assimilazione di Verbania all'interno del Parco. Una linea immaginaria che sta via via prendendo forma tramite un'unione sempre piu' forte e sinergica di territorio lacustre e montano.
Credo, non a caso A.E disse: "[i]Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata[/i]". Sta a noi decidere di assecondarla o meno.
Vedi il profilo di Marcella Zorzit commento
Marcella Zorzit
1 Giugno 2012 - 22:26
 
Non ci si arrende di fronte al nemico: anzi, ci si attrezza per affrontarlo studiando tattiche e strategie. Bisogna crederci,rimboccarsi le maniche e partire a lancia in resta...
Vedi il profilo di Alberto C.V.D., ovvero ..............
Alberto
4 Giugno 2012 - 09:13
 
C.V.D., ovvero come volevasi dimostrare ....... erano le tre lettere con cui al liceo la mia prof. di matematica teminava la dimostrazioni dei teoremi .......... aveva ragione Marco, che conosce i suoi polli, o meglio, visto che siamo in tema di Parco, le sue "volpi" ..... Leggere l'articolo de La Stampa con le "condizioni del sindaco di Vogogna" per credere ..........
Mah ........ Aspettiamo che adesso Marcella parta lancia in resta studiano tattiche e strategie!!! Il tutto detto senza offesa ehh, lo so che lo fai !! ;-)

Saluti!!

A.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti