Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

LUNGOLAGO DI PALLANZA: SI PREGA DI AFFACCIARSI ALLA FINESTRA DEL MUNICIPIO

Sollecitati da una segnalazione ricevuta nei giorni di Pasqua, abbiamo programmato una tranquilla camminata sul lungolago di Pallanza e ci siamo proposti di guardarci attorno con l'occhio del turista che arriva a Verbania, amena cittadina tra lago a monti, baciata da Madre Natura e vagheggiata Capitale dei Laghi.


Nel periodo più propizio dell'anno, quello che dà il via alla stagione delle visite. Quello in cui il fervore manutentivo, confortato da una visione programmatica complessiva, dovrebbe eccellere per predisporre un paesaggio urbano degno delle nostre potenzialità.


Per soddisfare le aspettative di una sensibilità estetica e creare quelle suggestioni/colpo d'occhio che rimangono nella memoria e che ti fanno accarezzare il proposito di ripetere l'esperienza emotiva. Che è poi quello che abbiamo sperimentato personalmente un paio di anni fa, quando, sbarcando a Locarno più o meno in questo periodo dopo un giretto per le Centovalli, siamo stati sopraffatti da un lungolago che era un tripudio di coreografie e di colori.


Giacinti, tulipani, viole, narcisi articolati tra bordure impeccabili di verde variegato, potature di alberi e arbusti secondo proverbiale precisione svizzera, si moltiplicavano ripetutamente in fantasiose trame sull'estensione della passeggiata, in un contesto di ordine e pulizia invidiabili.


Di tanto in tanto quelle immagini affiorano tuttora.


Sul lungolago di Pallanza le suggestioni si sono rovesciate lasciando sfogo ad un fastidioso malumore e alle solite riflessioni un po' rancorose per come stanno andando le cose.


A fronte delle sviolinate elettorali sui magnificati cambiamenti e sui decolli turistici, non siamo in grado di gestire una cura e una manutenzione rispettose della città, dei cittadini e dei visitatori. E non mi si venga a dire che è colpa della crisi, perché è questione di obiettivi e di scelte. Certo che se energie, soldi e attenzioni sono ansiosamente calamitati da altri fantomatici progetti, qualcosa ci deve andare di mezzo e in questo momento ne sta facendo le spese la città.


Ancora una volta ci interroghiamo sul senso di aver totalizzato tutto un programma amministrativo su un'unica realizzazione ciclopica, a scapito di tanti altri interventi qualificanti utili a impreziosire la nostra immagine e il nostro paesaggio urbano.


Mentre l'effetto trascuratezza avanza, rimaniamo in attesa degli strabilianti effetti CEM che dovranno essere la panacea di tutti i disagi e dei quali Dio solo lo sa quando incominceremo a beneficiare.


Intanto godiamoci qualche immagine utile a documentare la situazione (erba incolta, panchine scrostate, cestini portarifiuti rotti, arbusti rinsecchiti, ecc), mentre consigliamo una passeggiata esplorativa anche agli amministratori.


Immagine 1 Immagine 2 Immagine 3 Immagine 4 Immagine 5 Immagine 6


 




11 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di fiorella commento
fiorella
15 Aprile 2012 - 14:04
 
Avete scritto tutto quello che da tempo ho voglia di scrivere io... e non solo..... Senza parlare poi dello squallore delle rotonde cittadine, a partire da quella di piazzale Flaim, con la sua ridicola scritta, le camelie spelacchiate e le transenne a incorniciarle.........
Una gestione assolutamente nulla...
Vedi il profilo di marco sconfienza LA CAPITALE DEI LOGHI !!!!
marco sconfienza
15 Aprile 2012 - 18:13
 
Continua il "cambia Verbania" nel segno dell'inadeguatezza di questa amministrazione !!
Vedi il profilo di Giuseppe Montani Memoria corta
Giuseppe Montani
15 Aprile 2012 - 21:58
 
Perchè solo adesso vi accorgete della situazione? Io passeggio spesso da Suna a Pallanza, e posso assicurare che quello postato nelle foto è così da almeno 6 anni.
Che comunque vada sistemato sono d'accordo ma incolpare solo l'attuale amministrazione.....
Perchè non scrivete di quella schifezza di nuova questura? A già era la passata amministrazione a volerla....
Vedi il profilo di Enzo Al sig. Montani
Enzo
15 Aprile 2012 - 22:22
 
Strano, perchè faccio anch'io la stessa passeggiata, ma mi sembra proprio che a questi livelli non si era mai arrivati.
Vedi il profilo di Marco Sconfienza Precisiamo...
Marco Sconfienza
16 Aprile 2012 - 07:02
 
Egr. Sig. Montani, Le assicuro che la situazione aiuole e taglio erba mai è stata così carente, specialmente come in questa Pasqua (alla faccia dell'occhio di riguardo per il turismo), riguardo la Questura forse Lei non è al corrente che è un affare del Ministero dell'Interno che ha scelto il progetto ed il luogo dove farla, il Comune ha solo potuto prendere atto della decisione.
Le rammento poi che noi siamo una forza di opposizione ed il nostro compito oltrechè di proporre soluzioni (e non manchiamo mai i farlo) è anche quello di denunciare quello che non va e quello che gli stessi cittadini ci segnalano, il nostro sito come Lei ben sa è aperto a tutti amici e non...
saluti cordiali...
Vedi il profilo di Pier servizi ai turisti e accoglienza
Pier
16 Aprile 2012 - 07:19
 
Ero a Bobbio il sabato e la domenica di Pasqua: ho visto aperto l'ufficio informazioni per i turisti. Qui ho poi appreso che l'ufficio di via Zanitello era invece chiuso, come era stato chiuso in occasione della mostra della Camelia, lasciando nel silenzio chi volesse telefonare per prenotarsi alle visite guidate all'Isola Madre, a Villa Taranto...
Si ciancia di turismo internazionale e poi non si offre la minima assistenza a chi arriva!
Vedi il profilo di livio commento
livio
16 Aprile 2012 - 07:53
 
A proposito di Ufficio Turistico mi chiedo come mai quello di Intra, sistemato in una ex edicola, sia perennemente chiuso anche in occasione delle festività Pasquali,ma non era in programma un'altro sito dove sistemare piu' degnamente tale importante mezzo turistico?
Vedi il profilo di Flavio Marchetto eh, la Svizzera...
Flavio Marchetto
16 Aprile 2012 - 08:36
 
ci sono passato di recente, in Svizzera, e ho fatto 4 passi sul lungolago con la morosa. Risultato? Svariate foto ad ogni aiuola che incontravamo, per la cura, la scelta delle piante e dei fiori, l'odine e la pulizia che regnavano incontrastate su tutto il lungolago. Ma si sa, la Svizzera è la Svizzera e gli svizzeri sono precisi, puliti, ordinati... fa impressione però notare come la demarcazine sia netta: da questa parte del confine si vede che siamo in Italia, dall'altra si vede che sono in Svizzera. Ma nel contesto generale italiano, da verbanese ormai trapiantato fuori Verbania mi è spiaciuto constatare un progressivo peggioramenteo della cura della città...
Vedi il profilo di Dall'Olmo ognuno ha ciò che si merita!
Dall'Olmo
16 Aprile 2012 - 09:31
 
Perchè vi lamentate ? Verbania è perfettamente in armonia con la cultura dei suoi "Verbanesi"
riferendomi con questo termine a tutti coloro che nel tempo ne hanno avuto responsabilità politica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Vedi il profilo di Andrea Dubbio ..............
Andrea
16 Aprile 2012 - 20:28
 
Premessa: non sono un ultras del Sindaco e dò atto che in città dal punto di vista turistico si potrebbe fare molto meglio anche se - senza voler essere per forza di destra o di sinistra - siamo messi così da almeno 40 anni, qualcuno comunque mi spiega perché a Pasqua non sono riuscito a trovare 5 posti letto (una camera tripla e una doppia) in uno qualsiasi degli alberghi cittadini (Majestic escluso per problemi di budget ...) per dei miei amici che un po' all'ultimo momento hanno deciso di passare le feste sul lago ...... Saranno mica tutti masochisti a buttare i soldi in un postaccio ............ Il dubbio mi sembra legittimo ...... Per la cronaca i miei amici alla fine hanno dormito a Stresa e il pomeriggio di Pasquetta siamo andati fino a Locarno ...... Bel posto, niente da dire, ma anche lì comunque c'erano cestini della spazzatura straboccanti (ovvio, c'era tanta gente ....), sacchi neri un po' qua e un po' là, lattine di birra e bottiglie di plastica per terra vicino all'imbarcadero, e delle multe date a quattro auto, tutte ovviamente con targa italiana e tutte ovviamente parcheggiate fuori dagli apposti spazi .............. A voler fare per forza 2 foto "a tema" anche Locarno sarebbe sembrato un posto trascurato e chi ha preso la multa avrà pensato che lì i turisti non li vogliono ......

Vero che a Verbania un barlume di cultura turistica ancora non si vede ma l'esperienza mi dice che a giocare al tanto peggio tanto meglio alla fine é peggio per tutti e di strada se ne fa poca ...........
Non me ne vogliate .....

Vedi il profilo di Giuseppe Montani sig Sconfienza
Giuseppe Montani
20 Aprile 2012 - 21:00
 
Solo per chiudere il discorso sulle aiuole tra Suna e Pallanza, la situazione è disastrosa da anni, parecchi anni......
Per la questura s'informi meglio è il comune che ha segnalato il luogo adatto alla schifezza ops costruzione, e le parlo da proprietario del terreno........



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti