Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Gioco d'azzardo: testimonianza

 


Immagine 1


 


Gentile redazione, sono un padre che anni fa si è dovuto confrontare col problema delle sale da gioco.


Mi giunse la voce che uno dei miei figli era abituato a giocarsi i soldi. 


Scopri così, in un botto, che le tue certezze di "genitore modello" possono crollare in un momento. Ti si apre un mondo nuovo:fatto di sospetti e consapevolezze: gli spiccioli che avevi tolto dalle tasche, l'anello che tua moglie credeva di avere perso, la busta sparita con i soldiper il bollo dell'auto, realizzi di colpo dove possano essere finiti.


Comincia allora una fase pericolosa: quella del rammarico verso te stesso perchè non ti sei accorto del disagio di tuo figlio, e quella dell'odio vero e proprio nei riguardi di chi irresponsabilmente lucra su tuo figlio. Tuo figlio MINORENNE.
Reagii d' istinto: mi rivolsi alle autorità e affrontai il gestore del locale.
Ritenevo e ritengo queste attività intrise di interessi privi di scrupolo, ho usato il loro medesimo linguaggio: circuente e comprensivo verso una persona che senza remore diventa professionista dell'usura, ma deciso e freddo nel momento delle minacce.


Non so quanto fosse giusto, ma successe che mio figlio almeno lì non fu più fatto entrare e attorno gli amici hanno creato una rete per aiutarlo. Tanto era stato il clamore e l'ammirazione che il mio gesto aveva creato nel gruppo.


Non sono un violento e non voglio la legge del Far West, ma penso che se altri genitori avessero fatto così, invece di morire di vergogna, forse sarebbero fiorite meno sale nella nostra città.


E poi mi fa schifo che lo stato sostenga e protegga questa attività di killeraggio nei riguardi della componente più preziosa della nostra società: i giovani.

 

Un papà




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti