Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

STAMATTINA HO CAMMINATO LUNGO UN GIARDINO FIORITO

 


Immagine 1


 


Lo ammetto, pensavo fossero finti.


I quattro alberi ornati di splendidi fiori bianchi, che fan bella mostra di sé in Piazza Gramsci a Pallanza, paiono finti, per davvero. Un'apparente artificiosità figlia d'una perfezione estetica che lascia estasiati e esterrefatti alla vista. Girando per le vie della città, di questi giorni, ci si trova immersi in un giardino fiorito. A piedi, in bici o in automobile, sei avvolto in un denso arcobaleno di colori e profumi. Una magia, un'esplosione, un pullulare della natura. Un dono raro, eccezionale. Mi son chiesto a quant'altri cittadini del nostro bel paese capiti la stessa cosa: a pochi, immagino, pochissimi.

Stamattina ho camminato lungo un giardino fiorito: non v'era angolo, incrocio o via percorsa, che non celasse un'emozione floreale. Poi, una fitta pioggia profumata di piccoli fiori rosa, staccatasi da un albero ad alto fusto, ha bagnato e ammaliato l'incedere incredulo dei passanti.


Verbania è solo un grande giardino colorato: dentro, fra aiuole e alberi e piante e colori sempre vivi, ci sono strade, scuole, uffici, servizi, chiese, piccoli viottoli e ponti sospesi tra rose e camelie, tulipani e magnolie. Dentro, piccole formiche brulicanti inquiete d'ogni inquietudine umana, ci siamo noi.


E' una città che va respirata, la nostra. E' una città che va ammirata. E' una città che va rispettata e conservata, la nostra, e non costruita. Che va protetta, e non violentata con grigie colate di asfalto e cemento. Protetta, come tutti i giardini di questo mondo meritano. A quelli che vogliono ampliare, costruire, edificare, cementificare, consiglio un bel giro per le vie della nostra città, in questi giorni. Ma penso e temo, ahimè, che per vedere non bastino occhi e annusare narici e sentire timpani e orecchie e riflettere tempie e cervelli. E ciò m'intristisce, molto. Perché un patrimonio così è roba da museo.


Stamattina ho camminato lungo un giardino fiorito. La mia città.




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di paolo cogliere il bello
paolo
2 Aprile 2012 - 09:00
 
E' importante seguitare a cogliere il "bello" di un ambiente e di un paesaggio che ci circonda, cogliere sfumature, tonalità e profumi. E' importante per noi e per i nostri figli che, quando ad esempio tornano da una settimana di studio Milano, apprezzano ancor più il valore estetico ed il calore di una terra ricca di scorci il cui fascino è giustamente motivo di attrazione anche da parte di coloro che non hanno la superba fortuna di vivere qui tutto l'anno.
Difendere il "bello" dalla speculazione, dal consumo del territorio, dal profitto avanti a tutto, è quindi un imperativo. Per farlo dobbiamo anche consultare con frequenza la ricca bibliografia e le immagini d'epoca che illustrano ville, giardini, piazze, edifici storici, accessi per e lungo il lago, non per cullarci nella nostalgia, per rimpiangere, o per invocare il ritorno ad antichi scenari che il tempo ha mutato per mille ragioni ed esigenze.
Rileggere il passato serve per rafforzare una coscienza senza la quale magari rischiamo di ricadere in disastri come la demolizione dell'antico teatro sociale ad Intra, ma serve anche a capire che non si sono solo fatti errori, che in molte situazioni si sono create le condizioni e le opere per un miglioramento estetico e funzionale. Penso ai lungolago di Intra, Pallanza e Suna, penso alla stupenda idea di dedicare una spazio pedonale-ciclabile lungo la littoranea tra Intra (Eden) e Pallanza e molto altro ancora.
La prova ? Mia madre ha 91 anni e sovente torna dalla collina dove risiede ad Intra a ripercorrere (ormai soprattutto in auto) il nucleo di Intra e Pallanza. Ogni volta mi dice la stessa cosa "....ma sai come è diventata bella la nostra città, ai miei tempi non era così bella"
Altro che nostalgie, ed è un giudizio inappellabile di una ragazza del ....1921.





Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti