Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

"Brutti sogni o realtà" ...?

 di Gianmariano Bernardini

 

 Immagine 1

 


L'agenzia di Roma per la quale lavoro mi ha incaricato di organizzare un Congresso Nazionale delle Associazioni di Pesca Sportiva al CEM di Verbania nei giorni 15 e 16 novembre 2014.


Mi sono messo immediatamente al lavoro partendo innanzitutto da una stima dei partecipanti che realisticamente dovrebbero essere circa 600 provenienti da tutta Italia.


Ho poi cercato di prevedere le esigenze degli utenti: dov'è il CEM di Verbania? Come si fa a raggiungerlo (autostrade, treni, aeroporti, ecc.)? Quanti e quali alberghi ci sono? Dove sono i parcheggi di riferimento?


Il CEM è quell'edificio nuovissimo inaugurato 7 mesi fa come spot elettorale, per poi richiuderlo per far terminare i lavori (vedi il teatro di Firenze) dal sindaco Zacchera con tutta la sua Giunta, quella attuale e quella che si è succeduta nei suoi anni di amministrazione, una trentina di persone in tutto.


I lavori del convegno si articoleranno per tutta la giornata di sabato, dedicata soprattutto ai relatori e al dibattito, e la domenica mattina quando ci saranno le operazioni di rinnovo e la proclamazione del nuovo Consiglio Nazionale delle associazioni con un aperitivo di commiato.


Per fortuna il CEM è dotato di tutti i comfort perciò non mi devo preoccupare di niente riguardo alla location. C'è tutto: poltroncine, impianto audio, proiettore, tavolo dei relatori, leggio, segreteria, bar, WIFI, ecc. Il personale è stato gentile e si è messo immediatamente a mia disposizione.


Poi devo pensare alla sistemazione degli ospiti e quindi agli alberghi per circa 200 persone che arrivando a Verbania già nel pomeriggio/serata di venerdì con un pernottamento per 2 notti e per altre 200 che arrivano nella mattina di sabato per l'apertura del convegno alle ore 9,30 e pernotteranno una notte sola. Qui incontro non pochi problemi: a Verbania parecchi alberghi e pensioni nel periodo autunno/inverno sono chiusi e per alloggiare tutte queste persone devo appoggiarmi agli alberghi di Stresa, Gravellona, Casale Corte Cerro, Premeno con l'aggravante dei costi non previsti per il trasferimento da e per gli alberghi dei congressisti giunti a Verbania con i mezzi pubblici.


Già i mezzi pubblici: gran bel pasticcio raggiungere Verbania con i mezzi pubblici! L'aeroporto di Malpensa è a poche decine di kilometri, ma non c'è nessun collegamento diretto quindi devo organizzare anche il servizio navetta da e per l'aeroporto. Il volo da Napoli arriva alle ore 16,30, quello da Cagliari alle ore 17,00 e così via, addirittura Bari e Palermo fanno rotta su Linate, e i costi aumentano ... non parliamo poi dei treni, nessun TAV ferma a Verbania, solo qualche treno regionale con il servizio autobus fine a se stesso e non coordinato con gli orari delle FS. Però forse questo non è così vero perché devo verificare bene se il Movicentro è entrato in funzione a tutti gli effetti, allora la situazione potrebbe esser più favorevole.


Finalmente arrivano i giorni del congresso, accolgo gli ospiti e subito parecchi mi aggrediscono dicendomi che i vigili hanno rimosso le loro autovetture perché erano parcheggiate in Piazza Mercato e non si erano accorti del divieto di parcheggio in orario di mercato; mi accorgo poi che all'appello mancano parecchi congressisti, ma vengo a sapere che hanno dovuto lasciare le loro auto a distanza considerevole dal Centro Eventi e ora stanno man mano arrivando alla spicciolata, mentre altri se ne sono andati inferociti delle contravvenzioni per aver parcheggiato, seppur in divieto di sosta, nei pressi del CEM. Ci si mette anche la pioggia,sono giorni che a Verbania piove, ed è stata allertata anche la protezione civile, mi sa che dovranno fare una passerella per fare uscire i congressisti perché il piazzale antistante si sta allagando non potendo scaricare le acqua meteoriche a lago in quanto troppo alto.


Mentre, preso dall'ansia, mi sto chiedendo perché non si sia deciso di organizzare questo congresso a Rimini, per fortuna mi sveglio un po' madido di sudore ... meno male era solo un sogno infausto!


( Il Novembre 2014 è ancora lontano e tante cose nel frattempo accadranno, ma se, come promesso, il CEM verrà realizzato, la situazione immaginata si configurerebbe come un brutto sogno o una possibile realtà?)




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di marco zacchera commento
marco zacchera
31 Dicembre 2011 - 10:18
 
se ci fosse il CEM le circa 300 autovetture potrebbero posteggiare entro 400 metri dalla struttura, non ci sarebbero problemi per i posti letto, potremnmo organizzarle un servizio navetta Intra-Pallanza o fare usare + bus che ci passa già ora davanti.
Perchè il congresso non proviamo intanto ad organizzarlo sul serio? Magari informi anche il consigliere Zanotti di evitare di far perdere tempo con il prossimo ricorso...
marco zacchera



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti