Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - CONIGLI PADANI

 di S. Paracchini


Immagine 1

 


Parecchi anni fa un senatur della zona dei Busit (varesotto) ,approfittando di un certo vuoto politico venutosi a creare per via di tangentopoli, si mise a predicare rivoluzioni contro Roma "ladrona".


Che Roma fosse "ladrona" era vero ed è vero anche oggi, ma allora la gente incazzatissima verso politici e politicanti prese in simpatia il senatur e in tanti lo votarono.


Lui e il suo seguito, con emblemi di colore verde padano partirono per la capitale portando appresso anche i cappi per mettere a tacere ladri, ladroni e ladroncelli.


Poco dopo però questi verdi padani trovarono un divertente e licenzioso amico che gli propose alleanze per governare e far grande l'Italia.


Cominciarono così ad occuparsi di poltrone e, da quel momento, si dimenticarono dei cappi, ma si adattarono molto bene agli ozi romani.


Però non disdicevano di parlare di federalismo, federalismo fiscale, ronde cittadine, sicurezza nelle città, difesa della razza padana e tante altre belle cose che facevano presa su un buon numero di gente delle valli comasche


Di tutte queste ciance però non hanno portato a casa nulla, anzi da lottatori padani si sono trasformati in burattini ubbidienti ad un altro padano di Arcore o giù di lì.


Lo hanno aiutato in tutti i modi per tirarlo fuori dai guai giudiziari, fino a negare l'arresto di mafiosi conclamati, non solo, ma accettando che diventassero pure ministri. La più bella è che, sempre in tema di ubbidienza al padrone, arrivarono a credere e asserire che il medesimo ha tanto buon cuore, tanto buono da dare un sacco di soldi a povere ragazzine sole come una certa marocchina fatta passare per cugina di un ex presidente egiziano.


Intanto le cose in Italia andavano come sono andate. Di tutti i loro buoni propositi sono stati capaci a fare nulla di nulla, anzi sono stati bravissimi a mandarci alla deriva.


Loro, il padrone e i suoi accoliti cosa hanno fatto per tirarci fuori.? Ancora nulla, si sono limitati a scrivere qualche scemenza al parlamento europeo, vantandosi d'aver fatto chissà che cosa.


A questo punto è dovuto intervenire un Comunista il quale ha raddrizzato in qualche modo la situazione mettendo da una parte questa composita banda d'incapaci.


Ma i padani dove sono finiti? Sono semplicemente scappati . Sono scappati come conigli. Neanche hanno avuto il coraggio di dare una mano a chi cerca in tutti i modi di tirarci fuori da questa melma di cui loro ci hanno mandati.


La loro paura è talmente tanta che cercano persino di travestirsi da operai.


Ma quando erano al governo, cosa hanno fatto per gli operai, i cassa integrati, i disoccupati, i precari? Nulla di nulla e ancora nulla.


Questi conigli abbiano almeno un po' di vergogna. Stiano nelle loro tane o quanto meno la smettano di fare pagliacciate in senato e usare travestimenti alla camera.


A questo punto però ho un dubbio. Che sappiano fare solo quello? No, sono bravissimi a mostrarti il dito medio verso l'alto. Oggi ancora più di ieri.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti