Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

UN MUSEO SENZA PACE

 


Immagine 1


 


COMUNICATO STAMPA


Le recenti dimissioni anche di Giorgio Scroffernecher e di Maurizio Forella, rispettivamente Presidente e Vice Presidente del Museo del Paesaggio, ci testimoniano ancora una volta le difficoltà che permangono nella gestione di questo importante Ente della nostra città. Con la nomina del Presidente dimissionario, nutrivamo la speranza che il Museo potesse ripartire dopo le rotture e le accese polemiche a cui si era giunti con l'avvento dell'odierna amministrazione.


Come cittadini che assistono dall'esterno al faticoso involversi degli eventi, non possiamo quindi che esprimere viva preoccupazione per una situazione che impoverisce ulteriormente le potenzialità della nostra città.

Un patrimonio così ricco di significato rischia di regredire drasticamente e di vedere allontanarsi la sua valorizzazione in senso polifunzionale come spazio espressivo di pregio per i soggetti attivi in campo artistico e culturale presenti in città, come luogo di proposte creative e di progetti innovativi, come fonte di forte richiamo turistico.


Dinanzi ad una situazione imbarazzante che sembra ancora scaturire da contrasti ideologici, rincresce constatare come le ostilità nate da un turbolento passaggio di consegne voluto ad ogni costo dall'attuale Giunta pesi tuttora su un percorso che non riesce a rasserenarsi.


 


Verbania, 11.11.11




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di paolo Provaci tu Sam
paolo
14 Novembre 2011 - 10:50
 
E\' con profondo dispiacere che assistiamo a questo fallimento, come Verbanesi, come cittadini, e come soci che avevano nel tempo partecipato e sostenuto un progetto di rivalutazione del Museo del Paesaggio che aveva trovato nello spazio di Casa Ceretti nuove opportunità per una offerta culturale di eccellenza.
Purtroppo questa occupazione politica non ha tenuto conto che un Museo non è una caserma che andava conquistata per issare il prorio stendardo. Servono le competenze. Servono le idee. Serve una professionalità che non si improvvisa dal nulla. Si è invece fatto strame di una competenza artistica, culturale e di esperienza pluriennale, ed anche di una passione che non andavano gettate alle ortiche.
Adesso, dopo le dimissioni eccellenti anche di di persone capaci, di tentativi, di ...\"Provaci tu Sam\" ci troviamo a lamentare una serie di errori e di valutazioni nefande di cui qualcuno dovrebbe prima o poi alzare la mano dicendo : \"Sono io il responsabile, è colpa mia\". Ma queste sono forse cose possibili in un altro mondo.
Vedi il profilo di Clelia Ma allora??
Clelia
14 Novembre 2011 - 15:37
 
Ma ci volete dire una volta per tutte cosa c\'é sotto??? Ma é possibile che chiunque tenti di fare qualcosa per il Museo abbia solo rogne?? Conosco la squisita sensibilità di Forella, tutto tranne che un demolitore, perché ha mollato anche lui??? E il Direttore?? E i due Presidenti?? e l\'Assessore Competente?? E la marea dei Consiglieri che se ne sono già andati?? Tutta gentaglia che aveva in mente solo il male dell\'Istituzione museale?? Se ne vanno tutti tranne i vecchi amministratori .....
A questo punto caro Sindaco, per non far torto a nessuno, fuori tutti e avanti con un inevitabile commissariamento dell\'Ente, si giochi a carte scoperte, senza trappole, serrature cambiate e lettere minatorie. Fuori la verità, conti alla mano e se c\'é qualcuno che deve pagare che paghi e basta ..... La chiarezza non ha mai fatto male a nessuno!!!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti