Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

IL GIOCO DELL' OCA

di Livio Serafini


Immagine 1


Lo storico "Bar Lucini", che frequento fin dai tempi del mitico Vittorino Vanzulli, ha delle peculiarità che in zona lo rendono unico: selezione rigorosadel personale, caffè a 90 centesimi con l'aggiunta gratuita di un morbido ciuffo di panna fresca, ambiente riservato e accogliente, ma è la tabaccheria che fa la differenza, la tabaccheria è situata sulla strada principale e aperta fino a tarda sera(l'unica).
Questo è il lato positivo, ma l'interfaccia sta nel fatto che i clienti si dividono in due distinte categorie: quelli fissi che entrano si siedono(fuori o dentro), ordinano e consumano, e quelli occasionali che entrano per le sigarette e lasciano l'auto in divieto di sosta.



E qui comincia un balletto a cui assisto giornalmente e che ho chiamato"il gioco dell'oca!" . E mi spiego.


Se sei seduto all'esterno, noterai che arriva un'auto che parcheggia proprio davanti a te, il conducente entra e non esce più, oppure si accomoda a fianco del tuo tavolino, ordina e legge il giornale; se non c'è più parcheggio davanti al bar, niente paura , si parcheggia fronte lago con frecce di emergenza accese, si attraversa la strada priva di strisce pedonali e voilà il gioco è fatto!
Il bello è che ogni tanto arriva un vigile...uno spasso!


Chi è seduto all'esterno e lo avvista schizza in auto facendo gesti compiacenti al vigile come dire"..stavo proprio uscendo....", chi è all'interno viene avvisato dal personale che tramite le ampie vetrate scorge il "ghisa" e lancia l'allarme.
Tutti partono (nessuna multa,mai), vanno alla rotonda Flaim (giro dell'oca) e ritornano sui loro passi. Nel frattempo il vigile se ne è andato e i clienti imprecando alla mala sorte e a quel rompiscatole del vigile, riprendono posizione.."cappuccio e brioche con marmellata per favore...."


L'auto sempre lì in divieto di sosta.
Siamo o non siamo il popolo delle libertà, allora ognuno fa come gli pare no!




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giuseppe Federici Bar Lucini / Divieto di sosta
Giuseppe Federici
4 Settembre 2011 - 16:39
 
Il fatto è che tutti ci sentiamo titolari di diritti e nessuno si sente titolare di doveri.
Vorrei ricordare che proprio su quel tratto di strada, sovente accadono incidenti, anche mortali.
Si chiedono più rispetto delle regole, anche da parte dei vigili che in quella situazione dovrebbero comunque elevare contravvenzione e magari soprassedere dal farla nei parcheggi regolamentati semivuoti, ad auto in sosta con scontrino scaduto da qualche minuto.
Grazie
Giuseppe Federici



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti