Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

VERITA'

Immagine 1


 


C'è qualcosa che continua a non tornarmi: più ci penso, cercando disperatamente una spiegazione, più non trovo un qualche barlume di ragione. Che sia solo una strategia mediatica che serve da puntello? Che sia solo un tentativo di spostare i riflettori lontano dalle questioni irrisolte? Sarà, ma sono sempre più convinto che l'onestà intellettuale, anche in politica, sia un bene tanto prezioso quanto raro. Ma veniamo ai fatti.


Da mesi si parla del progetto PISU. Da mesi ci si arrovella sui finanziamenti che potrebbero arrivare. Da mesi la maggioranza che governa questa città si aggrappa a questo progetto-speranza, che, di fatto, è diventato inaspettatamente lo spartiacque di chi oggi amministra. "Se non arrivano i soldi vado a casa", ha più volte dichiarato il Sindaco in persona. "Se non arrivano i soldi è colpa di chi rema contro", ha sentenziato, ancora, il primo cittadino. La psicologia è una disciplina affascinante, non v'è dubbio: che ci sia di mezzo proprio una manovra psicologica di deviazione dell'attenzione, mediatica e popolare, proprio sull'assegnazione di questi fondi, per spegnere le luci su quanto si era promesso e su quanto non si è sinora mantenuto? Possibile che il PISU, del quale non vi era traccia in campagna elettorale, sia diventato tanto importante da far dichiarare, al Sindaco in persona, "se non arrivano i soldi vado a casa"? E con quali risorse, visto che in campagna elettorale nessuno avrebbe immaginato che il PISU avrebbe fatto improvvisamente capolino, si pensava di dar attuazione all'immane programma elettorale? Bene fa dunque il Sindaco a spingere per avere i fondi, ma un'onestà intellettuale ce la deve: pensava forse di realizzare il proprio programma con i soldi del PISU? E quanto ha fatto e quanto potrà fare l'attuale amministrazione, di quanto promesso in campagna elettorale, senza i soldi del PISU?

L'amara verità è che il destino di chi governa è fortemente legato ad un finanziamento inatteso e, sino a due anni addietro, assolutamente imprevedibile: la verità va raccontata sino in fondo, per onestà politica ed intellettuale. L'attuale maggioranza ha vinto le elezioni con un preciso programma elettorale, ed è sulla scorta di quanto promesso che deve governare la città. Il PISU è un di più: un regalo della dea bendata, ricevuto cammin facendo, un semplice corollario del teorema sbandieratoci per mesi e mesi.


Il programma elettorale del centro-destra conteneva otto linee strategiche dense di impegni assunti con i cittadini: voli pindarici, ad oggi, niente di più. A meno che il PISU...




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti