Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBICHIAMO - Lampade votive

Di Silvano Paracchini 


 


 Immagine 1


Nel 2007 firmo un accordo con la polizia cimiteriale di Verbania per una lampada votiva a mia madre che si trova nel cimitero di Unchio.
Dopo qualche mese mi accorgo che la lampada è bruciata e comincio una serie di telefonate per la sostituzione ai numeri di riferimento  datemi dal comune stesso.


Mai nessuna risposta, solo qualche volta c'era la segreteria telefonica, ma come nulla, il cero era sempre spento. Cerco di fare in proprio, ma di quel tipo di lampade non se ne trovano in commercio. Riesco ad adattare una piccola lampada tolta dalla luminaria dell'albero di Natale, ma la luce è quasi impercettibile.
IL 16 marzo del 2009 mando una mail a  "scrivi al sindaco" e mi si risponde che avrebbero attivato chi di dovere.
Nel mese di marzo di quest'anno ricevo insieme al bollettino di consumo energia una lettera dal comune con indicato il nominativo dell'addetto il quale dovrebbe essere la persona in grado di risolvere i vari problemi.Telefono prontamente e questo signore gentilmente dice che si sarebbe subito attivato.
Ieri 29 maggio 2011 ancora la lampada non è stata sostituita.
UNA BUONA AMMINISTRAZIONE  SI PUO' RICONOSCERE ANCHE DALLA PRONTEZZA A  RISOLVERE  PICCOLI  PROBLEMI.
P.S. In queste condizioni non sono il solo.




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Gianpaolo Lenzi Ho deciso di annullare il servizio
Gianpaolo Lenzi
6 Giugno 2011 - 07:31
 
Io ho lo stesso problema ma immaginando quel che sarebbe capitato e non avendo tempo da perdere ho deciso di disdire il servizio, spero di riuscirci
Vedi il profilo di alekos commento
alekos
24 Giugno 2011 - 06:52
 
disdire e poi tacere non serve a nulla.
Qui non c\'è la discriminante politica di un\'amministrazione politica di una parte o dell\'altra perchè la situazione è indecente da anni, oltre questa amministrazione.
quindi la colpa non è politica ma tecnica, in primo luogo è colpa della persona che, pagata lautamente, tutto fa tranne occuparsi delle manutenzioni elettriche dei cimiteri (sono così tutti quelli dategli in appalto); poi (e forse è una colpa ancora più grave) bisognerebbe chiedere come mai i tecnici comunali, resi più e più volte edotti di questi disservizi (e ricordo che parliamo di anni) nulla hanno fatto per ripristinare le magagne, allontanare il soggetto e magari doverosamente aprire un\'azione di recupero di somme elargite indebitamente ad un manutentore che non ha mai fatto il suo lavoro?
Ed infine perchè non hanno mai illustrato agli utenti che hanno subito un torto le procedure per richiedere il rimborso di somme pagate per un servizio palesemente non fornito?
E\' dalle piccole cose che si comincia a raddrizzare la baracca!!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti