Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

MINISTRI CONTRO

 


Immagine 1


 


Il Consiglio dei Ministri ha deciso: il prossimo 17 marzo sarà festa nazionale. Soddisfazione, quasi unanime, nella compagine governativa.


Così si esprime Roberto Calderoli, uno dei Ministri della nostra Repubblica: "Fare un decreto legge per istituire la festività del 17 marzo, un decreto legge privo di copertura, in un Paese che ha il primo debito pubblico europeo e il terzo a livello mondiale e in più farlo in un momento di crisi economica internazionale è pura follia. Ed è anche incostituzionale. Come ho già detto sono e resto contrario alla decisione di non far lavorare il Paese il 17 di marzo, sia per il costo diretto che è insito in una festività con effetti civili che per quello indiretto, che proverrà dallo stimolo di allungare la festività in un ponte da giovedì fino a domenica. Se vogliamo rilanciare davvero il Pil di questo Paese con il decreto legge di oggi abbiamo fatto l'esatto contrario".

 


Non so perché, ma di fronte a queste sortite penso all'America, all'indomani di quel terribile 11 settembre 2001: ai sentimenti di vero patriottismo, che i due aerei rinsaldarono invece di demolire, agli accorati appelli a stare uniti, nel saldo ricordo delle loro radici e nelle vive parole dei loro padri fondatori.


E penso a quanto siamo ancora indietro, in questo strano Paese...




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di livio commento
livio
20 Febbraio 2011 - 14:40
 
Il ministro Calderoli è anche quello che vorrebbe abolire la festività del 1° Maggio.Piu\' che un\'eresia è una pericolosa provocazione, perchè dopo aver reso il lavoro in Italia un miraggio, dopo aver colpito duramente i diritti deimlavoratori con il famigerato Collegato lavoro, non sorprenderebbe se il governo abolisse davvero anche la festa dei lavoratori



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti