Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Immagine 1 


 


Sarebbe tempo di smetterla con gli annunci e con le susseguenti smentite!


 


Non esiste alcun documento né un piano sanitario degno di questo nome. L’unico Piano sanitario in vigore è stato approvato dall’Amministrazione regionale precedente dopo 10 anni di attesa.


Tutto inizia ai primi di ottobre del 2010, quando la coppia Cota-Ferrero diffonde un documento dirompente, che porta un titolo accattivante:


 


Il cittadino al centro della sanità.


 


Che cosa dice il documento:


-         propone un modello di sanità “lombarda”;


-         prevede lo scorporo degli ospedali dalle ASL, per farli confluire in un’unica Azienda Ospedaliera, governata da Torino (il “torinocentrismo” della Bresso, impallidisce di fronte a questa furia accentratrice);


-         stabilisce che le ASL si occupino solo di Ambulatori, di Cure primarie e di Assistenza.


 


E’ certamente una rivoluzione, ma in senso negativo, perché ha il potere di mettere d’accordo, nel disaccordo: Ordine dei medici, Sindacati dei Medici, Sindacati dei Lavoratori, mondo politico e Comitati spontanei.  Un capolavoro!


E qui parte (Segue)





0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti