Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Parcheggi, auto autobus - facciamo un primo passo

 


Immagine 1




Nel dibattito sul futuro della nostra città, da come ripensare all'uso di piazza Mercato, al nuovo parcometro lì collocato, all'uso estivo di villa Giulia e del lungolago di Pallanza, torna invadente ed impellente il problema dei parcheggi.



All'indubbio bisogno di arrivare più vicino ai luoghi dove si deve andare, si risponde molto naturalmente creando nuovi posti (ex PalaBPI) o regolando con i dei balzelli la disponibilità di quelli esistenti (estensione zone blu).



Mentre in tutto il mondo, ma anche in tantissime città italiane ed in molte piccole città come la nostra, anche amministrate da giunte leghiste, si pensa e si realizzano alternative all'uso del mezzo privato, a Verbania nella totale assenza di prospettive si discute solo di creare nuovi posteggi (nel delizioso burocratese del Codice della Strada “stalli”).



Minacciosamente addirittura si prospetta nella futura stagione dopo una certa ora di destinare a parcheggio la pista ciclabile del lungolago tra Pallanza e Intra (spiegatelo ai turisti che per tornare in albergo o per ritornare da Intra a Pallanza dopo una certa ora ci si dovrà districare tra le auto).



Senza dire poi che le zone pedonali sono invase dagli “autorizzati” e che dopo cena ormai tutti si ritengono autorizzati ad accedere e posteggiare (tanto chi controlla!)



Questo clima di “deregulation” e di lento infiltrarsi delle auto viene vissuto quasi come una rivincita.



Venerdì  sera (segue)




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti