Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

ESOM. LO CONOSCIAMO ?

 Immagine 1


 



 



L’ E.S.O.M. (Ente Morale Scuola e Occupazione Minori “Maria Pia e Franco Menotti”) ha sede a Intra, in Piazza San Vittore 6, ed è attivo dal 1970.


Più noto come “Centro Menotti”, è sorto per iniziativa delle famiglie Limongelli e Menotti nel ricordo di Maria Pia e Franco, morti tragicamente in un incidente stradale il 7 settembre 1965.


Inizialmente l’ attività riguardava la cura di bambini cerebropatici gravi della zona, sottoposti a riabilitazione motoria secondo il metodo Doman. Quotidianamente essi furono accolti nella casa di Vittoria e dell’onorevole Natale Menotti, che furono i  primi ispiratori e animatori dell’iniziativa. Successivamente,  essendo in diminuzione  i casi di cerebrolesi, il Centro si rivolse verso nuovi ambiti di orientamento.


Attualmente è una realtà dove si favorisce il sostegno e l’aggregazione per bambini e ragazzi delle scuola dell’obbligo che vivono situazioni ambientali e familiari fortemente compromesse dal punto di vista economico, morale, culturale. Giovani che appartengono ad una fascia sociale a rischio estremo di emarginazione e di degenerazione.


Personale preparato e qualificato e rigorosa continuità educativa costituiscono requisiti importanti per lavorare in un ambito così delicato. Con tre insegnanti educatori, una psicologa e un ausiliario collaborano due volontari e un giovane in Servizio Civile che forniscono un sostegno psicopedagogico come indispensabile  premessa per una dignitosa  frequentazione scolastica e un percorso di crescita. Nello specifico si occupano di deficit intellettivi, difficoltà psicosociali, disturbi comportamentali, difficoltà di integrazione.


In aggiunta a queste specificità, ai minori assistiti viene offerta la possibilità di sperimentare  momenti di convivialità e socializzazione per attutire  il divario tra i loro svantaggi e gli agi di altri ragazzi  protetti da una famiglia attenta al percorso scolastico e formativo.


La realtà operativa dell’E.S.O.M. si configura come "casa di giorno", soggetta al controllo dell’ASL 14, dove  i minori sono suddivisi in gruppi omogenei per età e vengono assistiti per cinque giorni settimanali, dalle 14.30 fino al tardo pomeriggio, in modo da garantire anche alle famiglie un supporto il più ampio possibile. L’attività e sospesa solo nel metse di agosto. 


Compatibilmente con la capacità di accoglienza della struttura, ospita minori su persistenti segnalazioni della Scuola e del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, con i quali l’associazione interagisce.


L’impegno è sempre più oneroso e il problema è quello di reperire le risorse finanziarie per far fronte ad un’emergenza che è ben lungi dal diminuire. L’ente si è sempre gestito grazie alla solidarietà dei benefattori, che va man mano diminuendo col venir meno del nucleo dei sostenitori storici,  e ai contributi del Comune di Verbania, della Fondazione Comunitaria del VCO e di due istituti bancari.


 Per saperrne di più sull'associazione clicca qui


CONTRIBUTO DEL COMUNE: STOP


L’altra sera in Consiglio Comunale non abbiamo votato la VII Variazione di Bilancio perché prevedeva l’eliminazione della somma di 13.000 euro corrispondente al contributo elargito dal Comune di Verbania a favore dell’ESOM, l’associazione la cui attività è stata sintetizzata nella scheda sopra riportata. I motivi della scelta sono ricondotti dall' assessore Balzarini al fatto che ad oggi il sostegno ai disabili e ai ragazzi svantaggiati viene fornito anche da altre associazioni o enti come l’Asl e dagli interventi svolti nelle scuole che hanno ridotto l’attività dell’ente.


Si sostiene inoltre la necessità di ripartire le risorse in modo equo ad altre associazione di volontariato che operano sul territorio, mettendo un limite a situazioni di privilegio.


Non condividiamo le motivazioni addotte per la sottrazione del contributo.


Senza nulla togliere a tutti coloro che operano nel volontariato meritevoli ciascuno nei propri ambiti di rendere servizi importanti alla comunità, non ci sembra (segue)






0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti