Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Impressioni su di un Consiglio Comunale

Riceviamo e pubblichiamo questo prezioso e condiviso contributo

Immagine 1

L’altra sera, 28 ottobre, per la prima volta, ho assistito ad un Consiglio comunale di questa amministrazione, perché l’ordine del giorno prevedeva, fra l’altro, la discussione di due punti molto rilevanti per il futuro della città.



Il primo riguardava la variante “omnibus” al Piano regolatore vigente, con variazione di destinazione d’uso di alcune aree, fra queste anche quella che ospita il Cinema Teatro Sociale di Pallanza.



Il secondo faceva riferimento alla chiusura definitiva del sito produttivo di “Acetati” ed alla situazione di conseguente drammatico disagio di coloro che oggi perdono il lavoro, ma anche della città che viene privata, anche per il futuro, di una opportunità di lavoro in loco,.



La variante 18 (così credo si chiami) è stata illustrata dall’Assessore all’urbanistica, che, va detto per chiarezza, fu fra gli estensori del Piano regolatore vigente, quando apparteneva alla parte politica oggi avversa (misteri della coerenza!).



Ma chi tradisce una volta….



Spregiudicato e gigionesco, con una supponenza al limite dell’irrisione ha sviluppato un




7 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giorgio Tigano Acetati e dubbie solidarietà
Giorgio Tigano
31 Ottobre 2010 - 10:41
 
Caro Bolognesi, ma ti sei chiesto il perchè ho volutamente votato a favore della richiesta Rolla?
Perchè ho avuto la sensazione (forse sbagliata) che dell\'argomento ben pochi avessero la reale intenzione di parlare. Se no che motivo c\'era di perdere tre ora, tre!, in lungaggini (una a carico di Paracchini , e due da parte della sinistra) su argomenti già sviscerati in commissione urbanistica? tutto questo, scusami la volgarità, ha suscitato in me , oltre alla solidarietà verso i dipendenti Acetati, un forte \"incazzatura\". Poi ho detto , credo, cose importanti, che, a parte l\'evidente imbarazzo della minoranza , mi pare nessuno abbia intenzione di analizzare e commentare. Alla faccia dei lavoratori e dei disoccupati!
Con Cordialtità e stima.
Vedi il profilo di claudio zanotti Gruppo di Lavoro
claudio zanotti
31 Ottobre 2010 - 11:56
 
Tigano evidentemente non ricorda che l\'Odg Acetati era stato da me ampiamente illustrato in sedute di Consiglio di aprile e di luglio e poi bocciato dalla maggioranza. L\'altra sera si doveva votare e agire, perchè tutto era già stato detto e argomentato. E proprio il Gruppo di Lavoro, di cui ho chiesto l\'immediata convocazione, potrà essere il luogo ove discutere anche le cose dette da Tigano, che non hanno imbarazzato proprio nessuno.

In materia urbanistica imbarazza invece il totale silenzio dei gruppi di maggioranza. Al contrario, il centrosinistra ama discuterne.
Vedi il profilo di Parachini Marco Menzogne
Parachini Marco
31 Ottobre 2010 - 14:45
 
Scrive il signor Bolognesi: \"La variante 18 (così credo si chiami) è stata illustrata dall’Assessore all’urbanistica, che, va detto per chiarezza, fu fra gli estensori del Piano regolatore vigente, quando apparteneva alla parte politica oggi avversa (misteri della coerenza!)\". [b]Non è assolutamente vero: quando venne redatto, discusso ed adottato il vigente Piano Regolatore (1999-2004) Marco Parachini era all\'opposizione.[/b]
Scrive ancora il signor Bolognesi: \"Per il Cinema sociale, abbiamo assistito ad un incredibile “mea culpa” dell’Assessore, questo dovrebbe farci ben sperare e servire da lezione, ma, per il momento, sono solo le parole dell’Assessore a certificare che il Cinema sociale rimarrà come sala per scopi culturali. Intanto la variante , che prevede un utilizzo diverso è stata approvata\". [b]Anche questa affermazione non è vera: la Variante adottata non prevede nessun cambio di destinazione d\'uso dell\'immobile Cinema Sociale.[/b]
Cari Cittadiniconvoi, con queste reiterate menzogne non fate un bel servizio né alla città, né alla democrazia.
Vedi il profilo di Andrea Fuhrmann Caro Assessore, quanto poco fair play!
Andrea Fuhrmann
31 Ottobre 2010 - 18:00
 
Questo sito da spazio ai cittadini, che esprimono ciò che sentono, non proponiamo reiterate menzogne.
Il nostro si è un servizio alla democrazia !
Non si è mai chiesto invece se la poca comprensione da parte dei cittadini delle dinamiche urbanistiche non avvenga proprio per incapacità degli amministratori di informare (o forse per scelta)?
Ascoltando il consiglio comunale dell\'altra sera ho avuto l\'impressione che tutto sia passato anche sopra la testa e la comprensione della maggioranza dei consiglieri.
Vedi il profilo di loredana supponenza
loredana
2 Novembre 2010 - 08:02
 
Consiglio ai cittadini di frequentare le riunioni del consiglio comunale per rendersi conto quanto interesse e passione si intravvede nella seduta.
A parte pochi interessati all\'argomento il resto dei presenti in generale occupa il tempo a parlare con il vicino (se va bene e restano al loro posto ); altri girovagano per la sala alternando chiacchere con chi capita ,altri ricevono gli ospiti che accompagnano poi all\'esterno della sala .
Lo spettacolo a mio avviso forse non è decoroso o forse io sono stata abituata che il rispetto del mandato ricevuto avviene in prima istanza con un comportamento attento e consono all\'importanza dell\'evento
Vedi il profilo di giorgio tigano d\'accordo con Loredana
giorgio tigano
2 Novembre 2010 - 14:05
 
A volte è proprio imbarazzante. Ha ragione.
ma i consiglieri dovrebbereo imparare ad essere meno prolissi e ripetitivi. inducono al sonno o alla fuga.
Vedi il profilo di loredana non pienamente
loredana
2 Novembre 2010 - 17:46
 
potrei pensare che quello che lei sostiene sia la causa di cio\' che vedo ogni volta ma,purtroppo, mi rendo sempre più conto che cio\' avviene anche subito fin dall\'inizio della seduta ....e.........in ogni caso la noia non puo\' essere una giustificazione ma un\'aggravante che esprime il DISINTERESSE



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti