Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

L'AREA DEL CINEMA SOCIALE È SALVA "per ora", MA IL RESTO ?

Immagine 1





Con un comunicato di poche ore prima dell'inizio della Commissione Urbanistica (leggi) l'Ufficio Stampa del Comune informa che “per ora” la destinazione d'uso dell'area ex Cinema Sociale non cambia.
È di tutta evidenza che, difronte alla decisa reazione dei cittadini, la Giunta ha deciso di non fare un “braccio di ferro” e qualcuno, dall'interno della sua attuale maggioranza, ha consigliato l'Assessore di fare marcia indietro.
Non a caso l'annuncio arriva attraverso un comunicato stampa dove vengono riportate anche le dichiarazioni del Sindaco.
Per quest'area, per la quale pericolosamente era stata proposta una destinazione residenziale, si apre un dibattito sul suo uso assai importante.
A questo punto dopo la protesta viene per i cittadini il tempo della proposta.
Quell'area è un'area privata; in assenza di precise indicazioni su di un uso pubblico, con relative risorse economiche, il proprietario nei limiti dell'attuale destinazione commerciale e di servizi avrà il diritto di fare quello che vuole.
Dobbiamo però riconoscere che ancora una volta la parola dei cittadini si è fatta sentire ed ha costretto l'Amministrazione a tenerne conto e fare velocemente marcia indietro.
Tutto questo però non deve farci dimenticare che la variante 18 che verrà discussa giovedì prevede ben altrettano importanti modifiche di destinazione d'uso, sulle quali la Giunta prosegue.
Verrà posta quindi in votazione la proposta di trasformare 7.250 metri quadri di terreno agricolo in viale Azari (un piccolo parco urbano) in area privata per servizi e commercio.
Verrà deciso di trasformare in area residenziale l'area oggi a destinazione uffici sotto la Prefettura, con aumento di volumetria destinata alla residenza e conseguente aumento del carico urbanistico, checchè ne dica l'Assessore.
Altrettanto dicasi dell'area ex Fornara, dove a metri cubi destinati alla produzione vengono sostituiti metri cubi destinati ad abitazioni, anche qui con evidente maggior carico urbanistico.
Verranno decise altre modifiche del territorio che (segue)



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Stefano Montani basta cemento
Stefano Montani
1 Novembre 2010 - 12:06
 
Da anni, non da oggi, penso che, anche in campo urbanistico, sia venuto il tempo della non crescita; non c\'è crescita demografica significativa da diversi lustri; non ci sono, purtroppo, prospettive di sviluppo economico della nostra zona che possano indurre a pensare a fenomeni immigrativi consistenti; l\'unica vera attrattiva del nostro territorio è la bellezza, è il suo paesaggio,così come si è andato antropizzando nei secoli (terrazzamenti, villaggi rurali, baite sparse, mulattiere, centri storici di impianto medievale, passeggiate a lago, giardini di ville storiche, ecc.). Le ferite,a volte gravissime, dell\'era del boom economico sono sotto gli occhi di tutti (a cominciare dall\'abbattimento insensato del teatro di Intra e, su altro piano, della rimozione del collegamento ferroviario/tramviario con Premeno da una parte eil Cusio dall\'altra). Ma almeno allora c\'era uno sviluppo industriale travolgente, una crescita demografica consistente, ecc. e non c\'era quasi alcuna coscienza ecologica, ambientalista. Oggi non c\'è più alcuna ragione - se non gli appetiti di alcuni privati - per continuare ad estendere il territorio urbano da un lato a ad intensificare l\'edificazione all\'interno del perimetro già urbanizzato dall\'altro. Nella mia modestissima esperienza quinquennale di cons. com. di minoranza nel mio comune (Oggebbio) mi sono battuto inutilmente (con i miei compagni di lista) per far passare questo concetto, ancor più significativo in un piccolo comune del circondario. Il problema è quello che occorre spostare il paradigma dello \"sviluppo\" dall\'interesse privato (immediato) all\'interesse collettivo e sociale (rivolto al futuro). Tutto va riletto alla luce di questo paradigma. A chi serve trasformare un\'area agricola di 7500 mq. in una nuova (ennesima!)attività commerciale? La vicinanza con la bellissima Chiesa di Madonna di Campagna non farebbe pensare che sarebbe bellissimo per esempio realizzare un parco pubblico? Ma non voglio rubare altro spazio. Mi piacerebbe però che si smettesse una volta per tutte di pensare che il progresso sia sinonimo di asfalto, cemento e supermercati, e questo scusate lo dico anche a molti dell\'area del centro sinistra. Grazie per l\'ospitalità. Stefano Montani
Vedi il profilo di Gualtiero Rondena sagge parole di buon senso
Gualtiero Rondena
2 Novembre 2010 - 09:20
 
Sagge parole,
Che provengono dal buon senso; quel significativo modo di pensare e di agire che era proprio delle culture di un tempo passato.
Anche la Gabanelli su Report cita spesso la mancanza di \"buon senso\".
Vorrei davvero che a parte rispettare le diverse leggine che i nostri amministratori e governanti si cimentano da decenni a promulgare a piene mani si ritornasse al semplice uso del buon senso (civico, aggiungerei io).
Un\'aggiunta, non abito a Verbania ma ieri sera discutendo con amici che vi abitano uno di loro di è altamente scaldato sulla difficoltà di trovare parcheggi il sabato, nella giornata di mercato...invasa (direi io legittimamente) dalle auto che arrivano dal Canton Ticino.
Si è parlato, come si fa di solito, ed alla fine il commento è stato: \"Ma perchè il Comune nella gioranta del sabato non esenta i residenti dal pagamento della tariffa sui parcheggi a pagamento ?\" visto che sottrae tutto la spazio dei parcheggi liberi per destinarli al mercato.
La risposta (ovvia) di tutti è stata --> SOLDI !
Però non sarebbe una cattiva idea, anzi, andrebbe incontro alle reali esigenze della cittadinanza (fortuna che non abito a Intra :) )

Saluti



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti