Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

La scuola con l'elmetto - Imparare a sperare non a sparare!

 Immagine 1
 

Pubblichiamo questi interventi apparsi sulla stampa nazionale che ci sono stati segnalati da nostri lettori.





Imparare a sperare non a sparare!



Non c’è futuro senza educazione alla pace Nei licei della scuola italiana, già colpita da tagli e provvedimenti inaccettabili, stanno partendo corsi paramilitari, validi come crediti formativi, dal titolo “Allenati alla vita”. Sconcertati dall'incredibile decisione dei ministeri della Difesa e dell’Istruzione, intendiamo affermare che questa iniziativa risulta altamente dannosa perché estranea alla finalità della scuola e stravolge il contenuto del progetto “Cittadinanza e Costituzione” o quello di altre iniziative come “La pace si fa a scuola”. Tra i temi proposti, spiccano la cultura militare, armi e tiro, i mezzi dell’esercito, sopravvivenza in ambienti ostili e, addirittura, la difesa nucleare (concetto ormai improponibile nel panorama giuridico internazionale che, già nel 1963, Giovanni XXIII considerava assurdo, “alienum a ratione”; l’Italia, tra l’altro, ha ratificato il Trattato di Non proliferazione per il disarmo nucleare globale).??Siamo di fronte a una novità pericolosa, antiformativa e antipedagogica. Insegnare-imparare a sparare non è compito della scuola della Repubblica Italiana dove risplende l’articolo 11 della Costituzione e dove sono maturate ipotesi di difesa nonviolenta anche tramite corpi civili di pace che non vengono adeguatamente organizzati perché il governo preferisce investire 20 milioni di euro per la “mini naja” (progetto “Vivi la Difesa”, presentato come strumento di “cultura della pace”). Vengono così tagliati i finanziamenti al Servizio civile nazionale col rischio di




8 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Jonas commento
Jonas
1 Ottobre 2010 - 10:38
 
Eccoci di nuovo alla fiction sulla disinformazione....il progetto \"allenati alla vita\" non riguarda i Ministeri della Difesa e dell\'Istruzione, ma l\'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia e l\'Esercito. Vi consiglio di leggere la nutrita rassegna stampa presente su google news riguardante il progetto in questione.
Mi complimento poi per il fatto che nella prima parte dell\'articolo dite una cosa e nella seconda ne dite una diversa.....Altra disinformazione.
Vedi il profilo di Andrea Fuhrmann commento
Andrea Fuhrmann
1 Ottobre 2010 - 14:42
 
Amico bello, sei proprio un pasticcione!
Noi abbiamo pubblicato due articoli presenti su riviste nazionali.
Scrivi a loro se vuoi fare le pulci, non prendetrtela con noi.
Alegar
Vedi il profilo di Jonas commento
Jonas
4 Ottobre 2010 - 09:41
 
Citando l\'utente Alfio Basile che in passato vi ha accusato di essere un sito di tarocchi avete confermato di essere dei veri tarocchi.....il fatto che due articoli siano pubblicati a livello nazionale non isgnifica che si debbano copiare senza neanche leggerli...ahhhaaa altra occasione di fare bella figura persa....Alegar mia tant....
Vedi il profilo di Andrea Fuhrmann commento
Andrea Fuhrmann
4 Ottobre 2010 - 10:44
 
anche tu Jonas sei un po\' pasticcione (sembri la copia di Alfio Basile)!
Riportare degli articoli non significa copiarli.
inoltre cerca un po\' di guardare la sostanza delle cose ogni tanto e non solo la forma...!
Doppiamente alegar
Vedi il profilo di lisa commento
lisa
8 Ottobre 2010 - 21:14
 
\"allenati alla vita\" o \"allenati alla morte\"?
forse il copywriter si e\' sbagliato nella ricerca del titolo del progetto?
Comnque sono felice che esista un sito di cosi\' limpida, libera e intelligente informazione.
Vedi il profilo di Anonimo commento
Anonimo
19 Ottobre 2010 - 09:41
 
DUE SOGGETTI CHE NOTORIAMENTE SI MUOVONO IN PIENA AUTONOMIA. TU, OLTRE A GOGGLE,UTILIZZA ANCHE I PORTALI UFFICIALI E LEGGITI LE CONVENZIONI



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti