Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Alla scoperta del pianeta CINA !!! Parte 1

Immagine 1

Immagine 2


 


 


 


 


 


  


ALLA SCOPERTA DEL PIANETA CINA - PARTE 1


Con la comunità cinese, concludiamo il nostro primo giro di orizzonte, volto a conoscere i paesi da cui provengono i "nuovi" Verbanesi , il loro pensiero e le loro speranze per il futuro nella nostra comunità, abbiamo volutamente lasciato per ultima la rappresentanza Cinese, non certo per ordine di importanza, dato che con i suoi 218 membri è la quarta nazione rappresentata in città, ma perché la realtà cinese è talmente vasta e variegata che merita di essere trattata e documentata con dovizia di particolari.


 

Ai nostri occhi pur essendo una immigrazione presente in città ed in Italia in particolare da moltissimi anni, ci appare sempre un po sfuggente e difficile da inquadrare, per una certa qual ritrosia nei rapporti con la popolazione locale, i membri di questa comunità, sembrano molto meno inclini di altre etnie ad instaurare rapporti interpersonali, questa nostra inchiesta, ha anche come scopo quello di andare da loro per ascoltare e cercare di capire, un mondo quale quello cinese, troppo spesso giudicato sommariamente ed in modo superficiale.


Data l'enorme mole di notizie, abbiamo pensato di suddividere questa nostra documentazione sul pianeta Cina in due parti, sia per non tediare eccessivamente i lettori con un articolo kilometrico, sia per avere così il modo di parlare diffusamente di un paese e di una civiltà, che da sempre ci affascina, sin dai tempi di Marco Polo, nel nostro immaginario collettivo la Cina evoca un mondo a noi distante, ma ricco di arte, storia, architettura che di certo rivaleggia con il nostro paese per la ricchezza di un patrimonio culturale davvero magnifico.


La Repubblica Popolare Cinese, anche nota





11 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Roberta Non solo negatività!
Roberta
6 Settembre 2010 - 21:42
 
:D
Ben detto e \"raccontato\" Marco! Come ben possiamo notare la comunità Cinese, nel mondo ed in particolare a Verbania non è solo contraffazione; concorrenza sleale; frode o lavoro nero!
E\' integrazione; cultura; religione da cui noi tutti abbiamo la possibilità di imparare qualcosa! :idea:
Personalmente credo che se prima di sottolineare i caratteri negativi di un popolo e di una cultura, imparassimo ad esaltarne i valori, le differenze e il modo con cui queste persone si rapportano con noi; ci sarebbero la metà dei pregiudizi!
Anche perchè noi italiani non siamo mica santi! :pirate:
Vedi il profilo di Mili Mejia commento
Mili Mejia
9 Settembre 2010 - 09:05
 
Per una corretta comprensione dell\'immigrazione cinese bisogna tenere conto di molteplici fattori: i valori propri della civiltà cinese, la complessa rete di rapporti culturali e socio-economici che si creano nel rapporto fra immigrati e società d\'accoglienza, la dimensione storica nella quale i flussi migratori si sviluppano e si consolidano. Ciò comporta la necessità di mettere a fuoco delle categorie fondate sia sulle tecniche della comunicazione interculturale quanto su quelle dell\'indagine storico-economica e socio-antropologica. La possibilità di utilizzare corrette impostazioni metodologiche dipende, oltre che dalla preparazione culturale, dalla diversità di esperienze che le società d\'accoglienza hanno avuto col fenomeno migratorio. Sotto questo ultimo aspetto, l\'Italia è un paese dove l\'immigrazione extracomunitaria è un fenomeno del tutto nuovo.

Grazie Marco
Vedi il profilo di Janos commento
Janos
15 Settembre 2010 - 07:16
 
Caro Sconfienza che bell\'articolo sulla Cina. Interessante, approfondito, scritto molto bene......però....ebbene si c\'è un però....prendere informazioni da siti internet e spacciarle per proprie mi sembra alquanto ingiusto.....almeno metta la fonte da cui a tratto le informazioni...
La Cina è un paese bellissimo carico di mistero e di storia, ma per parlarne o lo si è visitato e si parla in prima persona o non si fà un bellissimo \"copia & incolla\" spacciando per proprio il lavoro di altre persone....(provate a mettere su google una frase qualsiasi di questo articolo e vedrete....ci saraà da ridere.....)
Vedi il profilo di Alfio Basile commento
Alfio Basile
15 Settembre 2010 - 10:55
 
Marco Sconfienza, novello Marco Polo, ci presenta la Cina con una dei suoi classici: i prodotti taroccati e tarocca l\'articolo scopiazzando da Wikipedia ............ Per completezza di informazione e per dare a Cesare quello che é di Cesare, riporto la fonte (non quella Carlina .....) da cui Sconfienza ha tratto il suo articolo http://it.wikipedia.org/wiki/Cina
Ma va a ciapa i ratt, sciurett ...........
Alegar!!
Vedi il profilo di Anonimo commento
Anonimo
15 Settembre 2010 - 13:26
 
:0
uh signor nemmeno a scuola i professori sono cosi\' pignoli!!
io leggerei attentamente tra le prime righe scritte da Marco queste poche parole \"[i]trattata e documentata con dovizia di particolari[/i]\", credo che la ricerca di questi particolari vada comunque affidata ad un sito, piuttosto che un testo o qualsivoglia fonte!! Non siamo nati tutti avendo già a disposizione nel cervellino la superficie quadrata di estensione della Cina!! :sleep:
Dimenticanza o scelta di non citare la fonte credo che sia comunque un\'ovvietà che certe informazioni vengano recepite in tal modo!! Sarebbe piu\' interessante e nutrito un commento all\'argomento e non alla struttura..... :sleep:
Vedi il profilo di Alfio Basile commento
Alfio Basile
15 Settembre 2010 - 14:30
 
Vede, per me grande appassionato di storia delle civiltà extraeuropee, parlare di Cina é un invito a nozze, potremmo iniziare a parlare della dinastia Xia (2800 a.c.) e finire con la dinastia Qing (1911 d.c.) per concludere con la società cinese dell\'ultimo trentennio ...... Potrei anche parlare dei miei viaggi in Cina e di quello che ho visto; l\'ultimo viaggio é stato in occasione delle Olimpiadi; sulla banalità di quello che avete pubblicato preferisco non fare commenti ....... capisco però che ognuno la vede a modo suo, magari a lei é piaciuto. Ah, non ho citato le fonti non perché siano ovvie come sostiene lei (ma roba da matt .....) ma perché sono andato a memoria .....
Alegar!!!
Vedi il profilo di Janos commento
Janos
15 Settembre 2010 - 14:37
 
Vede caro sconosciuto forse sarò anche un professore pignolo (e comunque me ne vanto) però appropriarsi del lavoro altrui senza nemmeno dirlo è scorretto.... Forse essere professori significa rispettare il lavoro degli altri, be allora le ripeto caro Sconosciuto è un vanto essere professori...sarebbe bastato mettere due righe di fonti o indicare che il lavoro era un ricamo di lavori fatti da altri....anche se appropriarsi del lavoro altrui è comodo, si fa un decimo del lavoro necessario...
Ma per favore......... :0
Vedi il profilo di Marco Sconfienza commento
Marco Sconfienza
15 Settembre 2010 - 20:02
 
:D
A tutti coloro che hanno commentato negativamente il mio articolo, dico grazie innanzitutto perchè accetto le critiche se non preconcette, anzi le ritengo uno stimolo per cercare di fare meglio, pur non essendo un professionista della penna.
Voglio solo precisare che in nessuna riga si sottolinea che le notizie da me pubblicate sono di mio pugno, davo assolutamente per scontato che si capisse l\'origine della fonte (in futuro non mi costerà nulla riferirla se questo è il problema)chi potrebbe avere dati così puntuali? non mi ritengo certo un \"novello marco Polo\" da Wikipedia attingono tutti, studenti universitari in primis, non mi sembra un peccato tanto grave, in fondo le finalità della mia rubrica sono solo quelle di informare le persone che magari non conoscono queste realtà, se non tramite i tradizionali canali mediatici.
Mi dispiace però che le persone non si firmino con il loro vero nome e cognome, non tanto per saperlo, la cosa mi lascia del tutto indifferente, ma dato che il mezzo non permette di guardarsi in faccia, almeno presentarsi in una discussione sarebbe opportuno e cortese, non vi pare?
saluti cordiali
Vedi il profilo di Janos commento
Janos
16 Settembre 2010 - 06:03
 
Mi sembra che la questione del nome e congome sia del tutto secondaria...in questo caso la critica non è preconcetta, solo si vuole sottolineare come spacciare il lavoro degli altri come proprio sia quantomeno ingiusto...poi se vogliamo stare qui a discutere di altro per non discutere del fatto che ci si è appropriati di materiale altrui allora va bene....
Io sono uno studente universitario e ogni studente con un minimo di conoscenze sa che wikipedia è tutto fuorchè un mezzo affidabile, poi visto che tutti usano copiare e incollare perchè non farlo anche noi?? Bel discorso....... :( :( :(
Vedi il profilo di Marco Sconfienza commento
Marco Sconfienza
16 Settembre 2010 - 08:55
 
:D
caro Janos, allora non mi sono spiegato bene, ci riprovo, nessuno ha spacciato come proprio il lavoro di Wikipedia, se tu hai letto gli altri articoli del link \"impariamo a conoscerci\" avrai anche osservato che oltre alle semplici notizie sul paese in questione, segue una intervista con i diretti interessati.
A te non piace questo modo di informare, lecito, però non affibbiarmi cose che non mi appartengono, io con i miei limiti cerco di portare avanti (con i miei amici della lista)un discorso di accettazione del diverso e di conoscenza, non sarà perfetto ma la finalità crediamo sia certamente positiva.
saluti cordiali Marco Sconfienza
P.S. secondo te dove potrei reperire il materiale? andando in Cina? purtroppo non abbiamo queste disponibilità e ci accontentiamo.
Vedi il profilo di Jonas commento
Jonas
16 Settembre 2010 - 09:17
 
Il fatto stesso di non dichiarare la fonte delle sue informazioni è da considerarsi sbagliato...... Gli studenti universitari che lei cita non solo vengono invitati a soppesare bene le parole di wikipedia, ma vengono caldamente invitati a non commettere un reato spacciando per loro quello che altri hanno scritto.
Le fonti da cui prendere informazioni sono infinite, in inglese esistono milioni di saggi, libri on line e in francese altrettanto...giusto per non accontentarsi...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti