Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Il Teatro che verrà ….. ? - La forza della coerenza



Avete presente con quanta determinazione la maggioranza ha difeso e deliberato lo spostamento del Teatro da piazza Macello al lago, ritardando l'inizio dei lavori (e forse compromettendone per sempre la realizzazione) ?


Ebbene udite udite cosa scriveva Forza Italia nel programma elettorale del 2004:


“La localizzazione del teatro a Intra in Piazza Fratelli Bandiera costituisce un’occasione di recupero ad una diversa prospettiva urbanistica anche della Piazza circostante, ridotta oggi ad un’area di parcheggio. Seppure ormai centrale nella vita della città. Al riguardo, la soluzione legata alla realizzazione di parcheggi sotterranei alla struttura del teatro potrebbe consentire anche quel necessario e non più rinviabile restyling di Piazza Macello, nell’ottica di delinearla quale ulteriore salotto di Intra dopo Piazza Ranzoni”


(da Forza Italia News Letter, 2004, p. 2, vedi fotocopia depliant pag 1 , pag 2 ).


Complimenti, non c'è che dire, l'interesse della città sempre al primo posto !


Come dice un proverbio popolare: "Un di' sül pùmm e un di' sül péer"




8 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Claudio Zanotti fa un certo effetto...
Claudio Zanotti
21 Agosto 2010 - 20:06
 
In molti ricordiamo che nel 2003/2004 Forza Italia condivideva la localizzazione del nuovo teatro in piazza Mercato/F.lli Bandiera; anzi, aveva contribuito a determinarla con gli interventi di suoi esponenti nel dibattito giornalistico (su Il Verbano nell\'autunno 2003, se non ricordo male). E con Forza Italia anche tutto il Centrosinistra conveniva su quella localizzazione.
Poi l\'oltranzismo distruttivo di Zacchera e Montani ha prodotto il risultato che vediamo oggi. E fa un certo effetto rileggere sei anni dopo quelle assennate e condivisibili affermazioni...
Vedi il profilo di Giorgio Tigano Teatro in Pz. Mercato: ma il progetto era compatib
Giorgio Tigano
22 Agosto 2010 - 22:27
 
Anche io, come altri, nel 2004 quale candidato Sindaco della Fiamma Tricolore scrivevo nel programma che pensavo al recupero di piazza Macello ove \"immaginiamo possa realizzazrsi il Nuovo Teatro\". E tutto aveva un senso sino a quando non si è visto il progetto che , costi a parte, faceva architettonicamente a pugni con tutto il resto. Ma sinceramente ci rendiamo conto di cos\'è quella piazza? Ampi spazi circondati da costruzioni mediocri del primo novecento (inclusa la decadente ex camera del lavoro); palazzi anni 60\' 70\', e condomini di recente costruzione che avrebbero dovuto far da cornice ad un teatro stilisticamente inappropiato per quella piazza. Un guazzabuglio di stili da inorridire. Il progetto Arrojo corretto, che può piacere o non piacere, perlomeno ha più senso e prospettive future se inserito nell\'area Arena. Per il recupero di PZa Macello è necessaria invece una buona dose di pragmatismo e umiltà architettonica.
Vedi il profilo di mario umiltà architettonica
mario
23 Agosto 2010 - 07:18
 
Quindi visto che in piazza macello c\'è un gazzabuglio di stili da inorridire dobbiamo continuare con tali realizzazioni architettoniche? Questa è una vera e propria scusa che non vale niente dal punto di vista urbanistico e architettonico. Ci sono migliaia di interventi ultramoderni inseriti in modo \"geniale\" in spazi dove, purtroppo, l\'architettura precedente era \"inesistente\" perchè si pensava solo a costruire per lucrare, invece che costruire bene. Il fatto di usare questa scusa per spostare il teatro denota una capacità di guardare al fututo aspetto delle città pari a zero. Inoltre, ragionando così, risulta implicita la bocciatura dell\'architetto da parte del centrodestra; Arroyo ha progettato il teatro ben conscio di cosa c\'era intorno ad esso e usare la scusa del gazzabuglio di stili vuol dire avere la presunzione di capirci più di lui di urbanistica, architettura, estetica ecc..ecc. PS. Dimenticavo: un teatro così come era stato concepito non può che stare all\'interno di un centro urbano e non ai margini di due \"mini centri urbani\" quali Pallanza e Intra. L\'unico che ci guadagnerà, alla fine, sarà l\'architetto con le sue belle parcelle che pagheranno i verbanesi, per niente.
Vedi il profilo di mario P.S.
mario
23 Agosto 2010 - 07:21
 
PS. Dimenticavo: un teatro così come era stato concepito non può che stare all\'interno di un centro urbano e non ai margini di due \"mini centri urbani\" quali Pallanza e Intra. L\'unico che ci guadagnerà, alla fine, sarà l\'architetto con le sue belle parcelle che pagheranno i verbanesi, per niente.
Vedi il profilo di Giorgio Tigano Rivendico il diritto del Buon Gusto
Giorgio Tigano
23 Agosto 2010 - 11:00
 
Caro sig Mario, un paio di pecisazioni:
IL parere che ho pubblicato è solo mio, (mi senbrava fosse chiaro) e non coinvolge nè Forza Italia , nè AN , nè il PDL ne altre forze politiche (non ho tessere ! ).Era una mia personale opinione che Le garantisco condivisa da molti cittadini: questioni di Gusti !A Lei quel progetto piace a Piazza Mercato. Al sottoscritto e a molti altri NO ! Nessuna scusa come Lei ha mal interpretato.
Arrojo è un grande architetto e non l\'ho scelto IO. Egli stesso ha dichiarato che quel progetto molto meglio si inserisce nell\'area Arena. Un grande architetto è anche l\'americano Meier che ha scuscitato enormi polemiche a Roma per la sua contestatissima ritrutturazione attorno all\'ARA PACIS.
Polemiche politiche su certi argomenti sono inutili. \"de gustibus non est disputandum\" !

Vedi il profilo di Italia dei Valori di Verbania Và bene! ma allora piazza macello?
Italia dei Valori di Verbania
23 Agosto 2010 - 16:01
 
E va bene. Diamo per buono che il teatro in quella piazza sarebbe \"un guazzabuglio architettonico\", che ognuno esprime opinioni personali, che il progetto Arroyo è più bello altrove ecc... Ma cosa si propone in alternativa per piazza macello(o meglio \"parcheggio macello\")? Il nulla più assoluto? visto che anche la tendo struttura(bella o brutta che fosse, ma almeno il vuoto lo colmava) è stata frettolosamente \"regalata\" e non si sa che fine abbia fatto? Quale progetto per rilanciare uno dei quartieri più popolosi e vissuti di Intra, la Sassonia appunto? Non si pretendono progetti, ma anche solo qualche idea(sostenibile,però). Il teatro era una proposta. Bocciata! ma l\'alternativa? Aspettiamo fiduciosi le risposte dell\'Amministrazione...
Vedi il profilo di Giorgio Tigano Piazza Macello? le idee non mancano
Giorgio Tigano
23 Agosto 2010 - 21:43
 
Credo che se c\'è una cosa che in politica non manca sono proprio le idee, anche se a volte un pò bizzarre.Vi ricordate per piazza Macello il progetto dell\'architetto Rossi accantonato a furor di popolo? credo che la piazza si possa recuperare solo accantonando improponibili idee di grandezza. Visto che i parcheggi servono si deve realizzare un parcheggio sotterraneo e un nuovo arredo urbano in superfice vivibile arricchito con fontane ed aiuole. Nella zona de\'ex palatenda ci vedo il mercato coperto. quanto all\'ex camera del lavoro, visto che non si può demolire, la Posta a piano terra ed gli uffici servizi sociali ai piani superiori. Poi non dimentichiamo che già esiste un progetto che ospirterebbe gli uffici ASL. Altre idee anche dall\'opposizione ben vengano. solo ricordiamoci che servono i quattrini per realizzarle.
Vedi il profilo di spiraculus idee e quattrini
spiraculus
1 Settembre 2010 - 13:26
 
la cito : \" Altre idee anche dall\'opposizione ben vengano. solo ricordiamoci che servono i quattrini per realizzarle....\" bizzarra la sua posizione... la ri cito...\"Credo che se c\'è una cosa che in politica non manca sono proprio le idee, anche se a volte un pò bizzarre...\" quanto costerà in piu\' ai verbanesi il nuovo teatro all\'arena?... aggiunga anche i costi per sistemare piazza fratelli Bandiera, che prima erano inclusi e con la sistemazione dell\'edificio dell\'ex Camera del Lavoro e poi ci faccia sapere...grazie
PS: mi sento davvero preso in giro da voi politici dalle idee bizzarre ...tante chiacchere e bizzarrie con soldi non vostri.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti