Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

ROTTE, E PELLE D'OCA

 


Immagine 1


 


Ieri m'è venuta la pelle d'oca. Per fortuna, ci sono ancora persone che affascinano. Indipendentemente dalle loro idee politiche, credo religioso od estrazione sociale. Affascinano per la loro integrità morale, la coerenza etica, la dignità interiore, la libertà di pensiero, gl'incrollabili ideali, il rispetto per l'altro e per tutto. Ci sono ancora persone che rendono il mondo migliore o, perlomeno, vivono e spendono la loro intera esistenza per migliorarlo. La loro vita è una missione disinteressata. Il loro semplice passaggio è un lucido insegnamento per le generazioni future che verranno.


 

"Come cittadino e come presidente credo che i musulmani hanno lo stesso diritto di chiunque altro di praticare la loro religione in America": ieri ho letto il discorso di Barack Obama sulla costruendo moschea a Ground Zero e m'è venuta la pelle d'oca. Una moschea a due passi dalla ferita più grave inferta al cuore dell'America da un'organizzazione terroristica musulmana. L'ennesimo pensiero del presidente americano è un nuovo potente seme, un'incommensurabile pietra miliare, dell'unico mondo immaginabile: quello in cui le genti di diverso colore, estrazione, provenienza, credo politico e fede religiosa, sono un unico popolo.


Il discorso di Obama mi ha fatto riflettere, ancora una volta, alla nostra piccola e bellissima realtà locale. Mi vien da pensare, con sempre più insistenza, al futuro che possiamo immaginare, al domani che dobbiamo insistentemente inseguire, alle rotte che dobbiamo coraggiosamente esplorare. Io sento che siamo a un bivio. L'incedere del tempo ha cambiato anche la nostra città: la piccola "Manchester del Lago Maggiore", con le sue belle filature in riva al lago, è solo una vecchia cartolina ingiallita; le bizze e il declino dei tradizionali mercati industriali, il processo di





2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di marianna calamari interessante
marianna calamari
24 Agosto 2010 - 11:38
 
mi sono imbattuta quasi per caso in queste righe e ho trovato l\'entusiasmo che non ho più o forse ne avevo poco anche prima per la politica, una visione \"visonaria\", ma comunque aperta e tollerante, per quel poco che vale ha tutto il mio appoggio...
Vedi il profilo di FELICE IRACA\' commento
FELICE IRACA\'
30 Agosto 2010 - 08:53
 
Ringrazio per le belle parole. Io penso che oggi abbiamo un pò smarrito una dote importante: quella di sognare. Di sognare e immaginare e volere un mondo migliore, una città migliore, una comunità migliore. E\' bello e giusto tenere i piedi per terra, ma se perdiamo la capacità di aspirare a qualcosa di più grande è finita: perchè muore l\'entusiasmo, la passione, lo slancio, gli stimoli, gli ideali: diventiamo persone normali che si accontentano di un mondo, e di una città, normali.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti