Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

La voce a loro.....nostra intervista a due giovani Albanesi.

Immagine 1


IMPARIAMO A CONOSCERCI (ALBANIA)


LA PAROLA AI PROTAGONISTI


Proseguendo nella nostra panoramica sulle comunità di stranieri residenti in Verbania, abbiamo incontrato due giovani Albanesi una ragazza Alketa ed un giovane studente-lavoratore Universitario Ermir, abbiamo posto loro le consuete domande, ma soprattutto li abbiamo ascoltati con molto interesse, per cercare di conoscere meglio il loro percorso di vita, che leggendo l'intervista, sono certo, spazzerà via molti luoghi comuni di inveterata memoria.


 

Certo non abbiamo la presunzione di raccontare con le loro "storie" di vita l'intero macrocosmo Albanese, ma il conoscerli ci ha davvero aperto il cuore, sapere che tante belle vicende si possano ancora raccontare, intendiamoci nulla di trascendentale, ma uno spaccato sulla voglia di aprirsi un varco nel mondo futuro che anima ragazzi come loro, giunti nel nostro paese carichi di speranze, ora sempre più vicine dall'essere realizzate.


Alketa la ragazza, ha 35 anni, è fidanzata con un giovane Italiano, risiede a Verbania da 12 anni, è giunta nella nostra città dopo una breve permanenza a Cittiglio in provincia di Varese, nativa di Fier una città a sud di Tirana, nel suo paese aveva ottenuto la laurea per l'insegnamento nella scuola elementare, che ha svolto per due anni, poi vedendo tanti suoi coetanei emigrare verso l'Italia e altri paesi Europei, ha preso anche lei la decisone di lasciare la famiglia ed il suo paese per sentirsi libera di poter dare alla sua vita una prospettiva migliore.


Ermir invece è un giovane di 26 anni, emigrato con tutta la sua famiglia (formata da 5 persone, i genitori, due fratelli ed una sorella), in Italia dal 2000, pure lui nativo di Fier, è ancora single, impegnato com'è nel finire l'università, alla facoltà di giurisprudenza, a cui mancano pochi esami, nel frattempo per mantenersi agli studi, lavora a Gravellona Toce in una grossa falegnameria, con mansioni di operaio specializzato.





1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di mili mejia LA PAROLA AI PROTAGONISTI
mili mejia
13 Agosto 2010 - 18:09
 
Un paese aperto all\'immigrazione è un paese con un futuro promettente.

Imparare il complesso problema dell\'immigrazione è una sfida al senso di responsabilità à umana.

Solidarietà alla ricerca della promozione della dignità è assolutamente necessario per tutti.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti