Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

ACETATI - lettera ai lavoratori di don Egidio, parroco di Madonna di Campagna


Per dipendenti di Acetati  S. p. a.



e per conoscenza:



- Vescovo di Novara  e delegato per la Pastorale del Lavoro



- Sindacati CGIL – CISL – UIL



- Sindaco e Consiglio comunale di Verbania



- Unione Industriali del VCO



- Provincia del VCO



 



Cari amici, lavoratrici e lavoratori,



la scuola dei vostri figli è terminata da un più di un mese, l’estate finalmente si fa sentire con un po’di caldo, forse, anche troppo, le vacanze e le ferie  si avvicinano, ma la preoccupazione per il vostro futuro lavorativo drammaticamente resta e diventa sempre più grande.



Davanti a tutto ciò ci sentiamo tutti impotenti e senza risposte ma non dobbiamo correre il rischio di essere insensibili e lontani da voi e dai vostri problemi solo perché non abbiamo soluzioni da offrire o solo perché se ne parla un po’ meno.



Da parte mia, prete, parroco delle due parrocchie sul cui territorio è collocata da decenni la vostra azienda, cittadino di questa città, che mi ha visto nascere e crescere, figlio di operaio della ex Montefibre, dopo aver seguito la vostra vicenda lavorativa in modo discreto, ascoltando e dialogando con alcuni di voi che conosco e mi sono amici, partecipando ad alcuni incontri con i  sindacati , dopo averne parlato con altri amici e parrocchiani, ho pensato di scrivervi questa lettera di solidarietà e condivisione,soprattutto perché, prima i mondiali di calcio (totalmente fallimentari per noi) e poi le ferie non ci facciano dimenticare di voi,delle vostre famiglie e dei vostri problemi.



Mi ricordo ancora con freschezza di immagini, quando ero bambino




1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Skonfi commento
Skonfi
25 Luglio 2010 - 17:22
 
Condivido totalmente lo spirito del suo pregiatissimo intervento, tutti noi dovremmo pensare meno a finalità meramente politiche e ad impegnarci seriamente per il bene comune, anch'io ho lavorato per 9 anni in questa fabbrica, prima "madre" e ora "matrigna" per molti Verbanesi, è un problema che sento anche mio,lì ci lavorano PERSONE e dietro di loro ci sono altre PERSONE che dipendono dal loro lavoro, pensiamoci bene e facciamo di tutto per non dare nulla di scontato!!!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti