Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

A MARGINE DEL CONSIGLIO

Immagine 1


Il Consiglio Comunale dello scorso 29 aprile, sul problema Acetati e sul mancato raggiungimento di una posizione comune, sostenendo che su un tema come questo non ci si sarebbe dovuti dividere, aveva auspicato che in una successiva conferenza dei capigruppo si predisponesse un ordine del giorno comune. Così  ci eravamo lasciati.


La conferenza dei capigruppo si è conclusa con un niente di fatto e così nel consiglio del 5 luglio, nuovamente alle prese col vecchio ordine del giorno della minoranza e con quello presentato al momento dalla maggioranza,  la discussione si è prolungata fino a tarda ora  e il risultato finale non è cambiato.


Non vogliamo entrare nel merito degli argomenti dei due documenti di cui ha già parlato la stampa e  che dal punto di visto propositivo non contenevano e forse difficilmente potevano contenere proposte di concreta e realistica soluzione, ma fare qualche considerazione a margine di carattere puramente emozionale.


Ci chiediamo che immagine




2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giorgio Tigano commento
Giorgio Tigano
11 Luglio 2010 - 09:41
 
E' tutto conseguenza del clima di incertezza.Ma penso che tutti abbiano agito in buona fede.La minoranza di sinistra ha rifiutato in riunione capigruppo di concordare il proprio ODG con la maggioranza. Quest'ultima a sua volta ha cercato soluzioni che soffrono di qualche divergenza di opinione, come è fisiologico che sia, sulla destinazione futura dell'area(c'è chi ritiene prematuro sbilanciarsi paventando, dopo Acetati, il permanere di attività produttive a vocazione solo chimica, e chi, come il sottoscritto, pensa ad un area prevalentemente produttiva , ma non solo solo industriale e con tecnologie innovative e rispettose dell'ambiente).C'è un unico comun denominatore nelle intenzioni di tutti: la strenua difesa dei posti di lavoro presenti e futuri.Il "Come" bisognerà verificarlo nel tempo. Credo che oggi le iniziative e gli ODG servano a poco se non a manifestare il disagio della nostra comunità e delle forze politiche che la rappresentano.<br />Giorgio Tigano<br />Capogruppo PDL
Vedi il profilo di M. Zorzit commento
M. Zorzit
12 Luglio 2010 - 23:10
 
Proprio perché convinti che un o. di g. serva a poco in un frangente come questo, almeno si poteva soprassedere sulle posizioni divergenti e formularne uno almeno che fosse il riflesso di tutto il Consiglio come espressione della città.<br />Circa la futura destinazione dell’area Acetati, non potrà a nostro avviso che essere interpretata in termini di polivalenza alla ricerca di insediamenti innovativi che possano essere alternativi alla sola industria, che risentirà sempre più della serrata concorrenza dei paesi emergenti.<br />Su questi temi si renderebbero necessarie molte riflessioni possibilmente condivise.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti