Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

IL DOVERE DI PROVARCI

 


Immagine 1


 


IL DOVERE DI PROVARCI{jcomments off}


 


In sede di dibattito, nell'ultima seduta della Commissione Urbanistica e Ambiente che ha dato il via ad un percorso di approfondimento sul progetto di riqualificazione dell'area di Villa Poss, ho chiesto ufficialmente che vi sia, da parte di tutti, senso di responsabilità, equilibrio, serenità decisionale, "gioco di squadra" che superi la mera appartenenza politica e guardi, unicamente, al bene della città.


Mi preme evidenziare, innanzitutto, come nulla di definitivo sia stato deciso: ad oggi, siamo solamente in una fase del tutto embrionale, e l'unica decisione sinora assunta è quella di non troncare sul nascere una trattativa che, altrimenti, lascerebbe un'area già fortemente degradata/abbandonata, chissà per quanti decenni ancora, nel suo triste dimenticatoio. Ci è stato presentato uno studio di fattibilità, un'ipotesi di massima, non un progetto dettagliato/esecutivo: ne discende, ovviamente, che ogni valutazione tecnica espressa, oggi, non può che essere una valutazione di fattibilità/di massima.

Deve esser chiaro che noi abbiamo il dovere di prenderci tutto il tempo che serve, per eseguire i necessari approfondimenti tecnici, attendendo anche i responsi delle Istituzioni deputate a valutare la sostenibilità ambientale dell'ipotesi progettuale.


Abbiamo il dovere di dibattere ampiamente sul futuro dell'area: in Commissione Consiliare, in Consiglio Comunale e con la cittadinanza tutta, cercando una soluzione sostenibile che possa essere "largamente" condivisa: quella soluzione che consenta, da un lato, la rinascita del parco e della villa, e, dall'altro, determini il giusto rapporto con la città per una pubblica fruizione da parte della gente.


Abbiamo il dovere di provarci, avendo il coraggio di giocare una partita appena iniziata: sarà nostro compito, e nostra responsabilità, giocarla in modo oculato, cercando di contemperare gli interessi del privato con quelli della città, sapendo, però, di poterla immediatamente interrompere qualora tale obiettivo non fosse più raggiungibile.


Questo, ritengo, sia il compito della Commissione che presiedo.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti