Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

A VERBANIA SI E' PARLATO DI ISLAM

Immagine 1


Per secoli li abbiamo temuti, ora dobbiamo conoscerli è il sottotitolo del libro " I musulmani" uscito qualche anno fa nella collana "Farsi un 'idea" del Mulino. L"'autore, Paolo Branca, islamista e docente di lingua e letteratura araba alla Cattolica di Milano, che da anni si occupa di questioni culturali e religiose come della difficile integrazione nelle nostre scuole dei figli di immigrati musulmani, è stato nei giorni scorsi in città per un incontro dei "Fine settimana ", organizzato con la collaborazione di alcune parrocchie a Madonna di Campagna, sul tema "Paura dell'Islam – Problemi e opportunità".

"Sono cresciute in questi ultimi anni la visibilità e la paura dell'islam in Europa e anche nel nostro paese. In passato gli immigrati provenienti dai paesi islamici venivano percepiti come immigrati ("marocchini") e non musulmani. Oggi non è più così. L'islam è entrato sempre più sulla scena sociale e politica, anche con l'esplosione del terrorismo fondamentalista (gli attentati alle torri gemelle di New York dell' 11 settembre). I nostri paesi europei sono sempre più diventati plurali anche sul piano religioso, proprio nel momento in cui la religione è maggiormente presente nel discorso pubblico. In Italia con un milione di musulmani l'islam è ormai numericamente la seconda religione del paese. Gli immigrati non sono visti per il ruolo che svolgono ma per la loro presunta identità religioso culturale". Questo è quanto hanno ricordato nella introduzione Giancarlo Martini, uno dei curatori degli incontri, e il relatore che è venuto da Milano accompagnato da due giovani musulmane: un' economista marocchina che lavora in banca e una studentessa di farmacia che ha il passaporto tedesco. Due donne colte che devono sottostare, nonostante il contributo che possono offrirci, a mille ostacoli burocratici.






0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti