Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : La voce della città

Chiudo e passo

di Livio Serafini

Chiudo e passo
Immagine 2..già,chiudo e passo, che è l'esatto contrario del classico "passo e chiudo" di militare memoria e capirete,cari lettori,alla fine di questa ennesima tiritera.
...dal rumore delle ruote sul selciato del mio cortile, deduco, che essendo sabato qui in Sassonia - come già denunciato - si parcheggia ovunque.
Il solito furbetto ne sta approfittando...apro la finestra, sto per cantargliene quattro, quando noto un'imponente Jaguar nera da cui è sceso un uomo abbronzatissimo, bardato con rayban e barba d'ordinanza (oggi se non hai la barba e almeno un tatuaggio non sei nessuno) che mi fissa per qualche istante e mi anticipa "deh, tacagiù, ti salùdat mia i amis? "
Giuro, lo davo per disperso...
Sono trascorsi almeno 50 anni, un colpo al cuore, un attimo di smarrimento, ma eccolo qui Max (alias Franco La Monaca). Ma allora, penso al volo, siamo rimasti in tre, oltre al Togn, a testimoniare l'esistenza della famosa banda della via Roma...un lungo abbraccio accompagnato da sincere lacrime ha di nuovo suggellato una amicizia fraterna e indistruttibile.
Il papà di Max faceva il taxista con una Fiat 1400 dalla linea americaneggiante con gomme cerchiate di bianco e grassi paraurti cromati.
Ovviamente ci siamo lasciati andare con vera commozione ai bei ricordi...ad un certo punto gli ho proposto di fare un giro prima nel rione e poi per la città.
Riporto qui il dialogo concitato per l'affluire dei ricordi...
"Sinceramente non è cambiato nulla in 50 anni nel rione: stesse case,stesse vie, solo gli abitanti non parlano più il nostro dialetto"
Già..leggo nei suoi occhi attimi di gioia e di rammarico...
"Chi gh'éva la ca' da la " maresciàla" e i so figh che a nàvum a grataa..chi la stava la "Anna barbera" (tagliava i capelli pur non essendo parrucchiera)...chi ghéva la sciùra Virginia(Galloni) cunt la lavanderia (industriale)..chi u stava ul povar Bunett mort giuvin...deh ti sa ricordat ul Gatt Russ, quanci ghignàdi cun la sciùra Nene(tenutaria che ci lanciava dalla finestra le caramelle per farci allontanare)...ul nostar fium che u ma par pusè strenc..ul sass russ...che tuffi...i toll che fasévum saltà cunt ul carburo..i sasàdi cuntra cui da San Bernardin...toh, u ghè pù la Camera dul Lavur..la ca' da la Elide Ceretti adess a l'è dal Museo del Paesaggio, chi su l'àngul u gh'éva l'elettrauto dul Righes e peu l'ambulatori...i cà uperari e... i carnuàa da la Sassonia che festa!... chi u abitava ul Lele (Poletti), già l'è nai avanti povar nan...
E poi lo stupore per il terzo ponte, allora opera impensabile, ma sempre sognata...la desolazione del Parco Cavallotti dopo la tromba d'aria del 25 agosto di 4 anni fa ed infine il Cem... Ritenendomi un gentiluomo, mi astengo dal riferire le personalissime opinioni di Max.
E' arrivato il momento del commiato. Conveniamo che la nostra Intra sostanzialmente non è cambiata molto, ma il mio amico è rimasto particolarmente colpito dalla scomparsa della Camera del Lavoro, dal terzo ponte e dalla "zuca" (Cem).
Ciao Max, ci siamo lasciati ragazzi , ci siamo ritrovati nonni, ma prima di risalire in macchina mi fissa negli occhi e sbotta "dimmi la verità, sul giro del "triangolo" hai barato nella rilevazione del tempo vero?"
Accidenti, sono trascorsi 50 anni e ancora non aveva digerito il fatto che in quella corsa in bicicletta in cui, partendo da via Roma alta giù per via Marsala e poi di nuovo a sinistra per via Orti(oggi via Perassi) fino ad arrivare al punto di partenza, il tempo di un minuto rilevato con una "cipolla" (sottratta da casa perchè era l'unico orologio con le lancette dei secondi) l'avevo fatto solo io ed è rimasto imbattuto sine die...la verità, ovviamente, non la saprà mai!
Cari lettori, con questa ennesima tiritera e salvo rigurgiti imprevisti, smetto di scrivere e quindi CHIUDO.
Invito(e quindi PASSO) i lettori e i consueti commentatori (lady Oscar, Lupusinfabula, Cesare, Vermeer ecc) a mandarmi sorie, situazioni, canzoni, poesie, giochi di allora, sperando, lo dico con il cuore, di poterli incontrare per una "buna sana ganasàda" e, se me lo concedono, di poterli annoverare fra i miei migliori amici.
ALEGAR



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di silvia Re: Chiudo e passo
silvia
19 Ottobre 2015 - 11:40
 
Eh no, caro Livio, mica ci vorrà privare dei suoi simpaticissimi scritti? Continui, per favore. Un cordiale saluto
Vedi il profilo di lupusinfabula Un onore
lupusinfabula
19 Ottobre 2015 - 12:57
 
Un onore essere considerato tra "i migliori amici", seppur....di tastierta!
Vedi il profilo di cesare Non scherzare
cesare
20 Ottobre 2015 - 20:22
 
Ho bevuto,sorseggiandolo, il tuo ultimo (per ora) scritto . Scrivi in modo scorrevole e piacevole tanti episodi di vita vissuta che sono una ricchezza da tramandare ,far conoscere . Ciao ,alla prossima.
Vedi il profilo di livio grazieeeeee
livio
21 Ottobre 2015 - 17:49
 
Grazie cari amici che avete la pazienza di leggermi,non sono certamente a caccia di complimenti,ma i vostri commenti mi fanno piacere e sono da stimolo alla mia memoria,che ogni tanto fa cilecca,ho già raccontato molto sulle "storielle" accadute nel mio rione,avevo scritto chiudo e passo perchè corro il rischio di ripetermi e annoiarvi ,ma mi riprometto che se mi assale qualche frangente curioso non mancherò di proporvelo.
Una mia a mica mi ha consigliato di raccogliere queste titatere in un libercolo, non so se è una buona idea,sto valutando,nel frattempo vi mando un forte abbraccio



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

La voce della città
25/01/2017 - "A ma rigòrdi" e AVAP
02/01/2017 - Grazie
11/09/2016 - La Ca' Rùsa
29/08/2016 - "A ma rigòrdi": precisazione
28/08/2016 - Ul Giuàn da Trubàs
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti