Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : La voce della città

Consigli per gli acquisti

di Livio Serafini

Consigli per gli acquisti
Immagine 2"La pubblicità è l'anima del commercio" si diceva un tempo. Affermazione più che condivisibile, senza pubblicità non sapremmo dell'esistenza di certi prodotti e delle loro caratteristiche che potrebbero migliorare il nostro personale benessere...
Una pubblicità garbata e non invadente e cafona come quelle che ad ogni momento della giornata ci propinano le varie reti televisive e il web, per non parlare della cartellonistica stradale.
Pubblicità sterili e assillanti, sempre le stesse fino a sfinimento e a intervalli fissi e inderogabili....stiamo assistendo all'esposizione di un concetto da parte dell'intervistato...Zac,nel bel mezzo...pubblicità senza preavviso; per vedere un film, che hanno ripescato per la trentesima volta nelle cineteche dell'era paleolitica, occorrono dalle 3 alle 4 ore...pubblicità si diceva...ed ecco due naufraghi su un'isola che giocano a carte con due pupazzi da loro costruiti e si arrabbiano perchè (loro) perdono sempre.....c'è la stangona seminuda che, ondeggiando sulle anche un piede davanti all'altro in un contesto surreale, con occhi stralunati sussurra: J'adore...al profumo e vuoi mettere che soddisfazione quando sei a tavola sentirti consigliare medicine per la stitichezza o per la dissenteria...hai il catarro? prendi questo...il fraticello che imbocca il fratello con una pozione per la tosse secca, perchè se fosse grassa..beh allora esiste quest'altro prodotto e se hai delle perdite urinarie affidati a questo marchio...buon appetito!
Quanto mi manca il Carosello degli anni '50 con le sue cinque rappresentazioni sempre differenti ogni sera, erano dei veri siparietti interpretati da grandi attori, uno spettacolo serale imperdibile.
Un Franco Volpi, vestito da ufficiale con tanto di mustacchi impomatati, molleggiava sulle gambe, sigaro in mano e pronunciava solennemente:"L'è tuta 'na lusinga, dura minga dura no, vive solo chi non se la prende e cantare sempre può....fino dai tempi dei Garibaldini...China Martini"...spettacolare...
Il grande Ernesto Calindri seduto ad un tavolo al centro di un crucevia esaltava le proprietà del Cynar contro il logorio della vita moderna, e il sempre attivo e scattante milanese "bauscia" Tino Scotti proponeva come lassativo il delizioso Falqui "basta la parola"... e quell' Ispettore Rock, magistralmente interpretato da Cesare Polacco, ad un certo punto confessava "anch'io ho commesso un errore..non ho mai usato la brillantina Linetti" ... e l'indimenticabile Calimero "non mi guardano perchè sono nero...ma no! sei solo sporco"...e poi il sempre rimpianto Ubaldo Lai nei panni dell'ispettore Sheridan per reclamizzare il Bianco Sarti...
Il mondo va a rotoli, diceva l'inventore della carta igienica (ai mie tempi per "andare in quel posto" si usavano i giornali, così come i barbieri usavano le schedine del totocalcio per ripulire i rasoi dalla barba)e, a tal proposito, consiglierei ai produttori dei "rotoloni che non finiscono mai" di stampare sui rotoli le facce di quelli che oggi, con eufemismo, chiamiamo impresentabili, oppure, a richiesta, le facce dei tuoi avversari politici sai che goduria andare alla toilette! E sono convinto che anche gli stitici ne trarrebbero giovamento ahahahah !!!
Buona giornata a tutti!



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Enzo Catania Bravo
Enzo Catania
9 Luglio 2015 - 20:16
 
Sig. Livio c'ha raggione si stava meglio quando si stava peggio, anzi quando c'era lui i treni arrivavano in orario. W Brinione però deve fare i nomi!!!1!!
Vedi il profilo di vonbraun Brinione ?
vonbraun
11 Luglio 2015 - 13:11
 
Brinione o Brignone ? Questo è il dilemma !!!! Non dimentichiamoci dei cartoni animati tipo " Io sono Caio Gergorio, er fusto der pretorio ......", oppure dei cavernicoli che dicevano " Ugga bamba lamba du, uh, uhhhh ......popelitipauuuu....". E sicuramente ne dimentico altri, che se mi tornano in mente, citerò......



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

La voce della città
25/01/2017 - "A ma rigòrdi" e AVAP
02/01/2017 - Grazie
11/09/2016 - La Ca' Rùsa
29/08/2016 - "A ma rigòrdi": precisazione
28/08/2016 - Ul Giuàn da Trubàs
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti