Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : La voce della città

QUELLI DEL FARE…E DISFARE !!!

di Marco Sconfienza

QUELLI DEL FARE…E DISFARE !!!
Immagine 1Prosegue l’opera di rottamazione del passato, sia arboreo che urbanistico, da parte della Giunta Marchionini.
Ora nel mirino è ritornata la canfora storica del porto di Pallanza, che già la Giunta Zacchera aveva cercato di abbattere nel Marzo 2012, tentativo poi stoppato dalla ferma opposizione dei cittadini e delle forze politiche di opposizione.
E’ bene ricordare che la pianta in questione venne salvata anche grazie ad una elargizione dei Lyons di Verbania che permise di approntare opere di capitozzatura e di messa in sicurezza. Nella foto sottostante è evidente che l'intervento ha contribuito a rinvigorire la chioma.Immagine 2
Inoltre la canfora fu posata nel 1880 dall’Agronomo Milanese ROVELLI, che nel secolo 19° curava un importante orto botanico sulla collina della Castagnola, quindi non si tratta solo di una pianta, ma di una parte della nostra storia.
Alla luce di tutto questo ci domandiamo: ma è proprio inevitabile il suo abbattimento? Nel 2012 i pareri di esperti avevano detto il contrario, indicando appunto la terapia adatta per salvarla. Ora cosa è cambiato ?
Nella giornata di Martedì 14 u.s. si è svolta a tale proposito una riunione in Comune, indetta dall’Ass.re Massimo Forni, alla presenza di rappresentanti di: Garden Club, Amici di Wilderness, La Riva ?, Lyons e Agostino Cappellaro, la cui presenza viene giustificata dall’Ass.re stesso come rappresentante di “alcuni” cittadini…???
Ma come è possibile che si indica una riunione di tale importanza senza convocare anche il Consiglio del Quartiere interessato, almeno nella persona del suo Presidente? Ma che modo è questo di “coinvolgere” i cittadini riguardo a decisioni che li interessano direttamente ??
Certo da quando governa la "Zarina" ne abbiamo viste di ogni, ma allora cosa significa per questa giunta il “coinvolgimento” di cittadini? Renderli edotti delle decisioni prese da altri a cose fatte ? Certo se le premesse per i nuovi quartieri sono queste, noi non ci stiamo proprio, rifiutiamo in toto questo modo di governare, abbiamo combattuto la giunta precedente proprio riguardo a questo e non molleremo la presa nemmeno verso la giunta Marchionini. Forse per alcuni se un governo di destra tenta di abbattere una pianta secolare va ostacolato e se lo fa una giunta di “sinistra” (si fa per dire…) è accettabile?
Chiediamo quindi all’Amministrazione cittadina, prima di decidere il futuro della canfora, di indire una riunione pubblica con la partecipazione del Consiglio di Quartiere e di tutti i cittadini e Associazioni interessati, dove dovranno essere spiegate a TUTTI le motivazioni tecniche che porterebbero al suo abbattimento, in caso contrario ci saranno altre prese di posizione.
Marco Sconfienza



Riportiamo di seguito copia di una lettera inviata il 6 marzo 2012 all'allora sindaco Zacchera a proposito della canfora

GENT.mo Sindaco Verbania
Gent.mi Assessori

La pianta di Canfora presente sul lungolago di Verbania prospiciente il porto ha le caratteristiche di essenza vegetale monumentale storica: necessita pertanto di essere conservata utilizzando tecniche di messa in sicurezza del braccio cavo, presentandosi il tronco da terra alla sua diramazione a candelabro sano ed essendo sano anche il secondo braccio. E' infatti importante preservare la sua valenza paesaggistica in un contesto ambientale ottocentesco importante anche per le sue valenze turistiche.

Distinti saluti

Arch. Beatrice Ottolini Specialista pianificazione del territorio
n.4166 Ordine Architetti ,Pianificatori ,Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano.”




3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di livio commento "parziale"
livio
18 Aprile 2015 - 09:21
 
Che dire, cosa commentare quando la lettera pubblicata toglie qualsiasi dubbio sulle reali condizioni della canfora che necessita soltanto di delicate e continue cure data l'importanza storica e turistica che rappresenta, confido in un ripensamento da parte di quei soggetti dalla motosega facile....per quanto concerne ii coinvolgimento dei Consiglio di Quartiere,l'atteggiamento tenuto dall'A.C. la dice lunga su come li tiene in considerazione e se proprio volete sapere come la penso , bene dico che la loro rielezione avverrà obtorto collo perchè meglio non avere tra i piedi chi potrebbe "ostacolare" le decisioni prese dalla Dittatorella
Vedi il profilo di Paola B. Verde pubblico
Paola B.
18 Aprile 2015 - 15:40
 
Riferendomi all'articolo sulla canfora di Pallanza vorrei ricordare l'abbattimento di un'altra canfora situata nella via che costeggia il parco giochi presso il Tam-Tam, avvenuto più di due anni fa. Quell'albero era ancora più grande di quello di Pallanza ed è sparito senza che nessuno dicesse nulla. Avevo appena trovato un bel sito sul valore degli alberi storici e di quanto pochi ormai siano. Peccato.
Vorrei inoltre ricordare i danni enormi causati al nostro ver B.de pubblico dal tornado di ormai quasi tre anni fa. Ben poco è stato ripiantato sostituendo i grandi alberi persi con pochi alberelli di piccole dimensioni. (Ne vendono anche di un po' più grandi)
Al Cavallotti sono comparse alcune azalee, quelle di sicuro non cresceranno molto ma non faranno neanche molta ombra.
Vedi il profilo di Paola B. Verde pubblico
Paola B.
18 Aprile 2015 - 15:42
 
Riferendomi all'articolo sulla canfora di Pallanza vorrei ricordare l'abbattimento di un'altra canfora situata nella via che costeggia il parco giochi presso il Tam-Tam, avvenuto più di due anni fa. Quell'albero era ancora più grande di quello di Pallanza ed è sparito senza che nessuno dicesse nulla. Avevo appena trovato un bel sito sul valore degli alberi storici e di quanto pochi ormai siano. Peccato.
Vorrei inoltre ricordare i danni enormi causati al nostro ver B.de pubblico dal tornado di ormai quasi tre anni fa. Ben poco è stato ripiantato sostituendo i grandi alberi persi con pochi alberelli di piccole dimensioni. (Ne vendono anche di un po' più grandi)
Al Cavallotti sono comparse alcune azalee, quelle di sicuro non cresceranno molto ma non faranno neanche molta ombra.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

La voce della città
25/01/2017 - "A ma rigòrdi" e AVAP
02/01/2017 - Grazie
11/09/2016 - La Ca' Rùsa
29/08/2016 - "A ma rigòrdi": precisazione
28/08/2016 - Ul Giuàn da Trubàs
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti