Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : La voce della città

L'è cambià ul mund

di Livio Serafini

L'è cambià ul mund
Immagine 1Che sia in atto un radicale cambiamento nel modo di vivere la quotidianità è fuori discussione, quelli della mia generazione lo sperimentano giornalmente e la domanda sovrana è: in meglio o in peggio?
.....si partecipava ai funerali, di prima o di seconda ed anche terza classe vestiti di scuro,le donne si coprivano il capo per entrare in Chiesa, i parenti maschi del defunto portavano il lutto per mesi ostentando una fascia nera al braccio o un bottone dello stesso colore all'occhiello della giacca, le donne vestivano di nero e senza trucco.
Se si doveva accostarsi alla Comunione bisognava essere a digiuno dal giorno prima e se, per pura curiosità, si entrava, adolescenti, in un' osteria i Vecc ti inchiodavano sulla porta con un "...se ti féé chi, narigiatt, pàsa fora..."
C'era un' etica, però se gli adulti avevano bisogno di una commissione,l'occasione era propizia"....va giù dal tabachìn e fat daa déés Alfa par ul Bacarinn e movat"...allora le sigarette si vendevano anche sciolte, volendo se ne poteva acquistare anche solo una e di marche non ve ne erano molte...le Alfa,le più popolari ed economiche, le Nazionali, pacchetto bianco con stampata una N azzurra che simpaticamente chiamavano Napoleon Blu,le Nazionali Esportazione,pacchetto verde con il veliero bianco, le Giubek, le Africa,le Mercedes ovali,le Mentolo,mentre dalla vicina Svizzera si contrabbandavano le Liberty,le Boston,le Parisienne,le Blue Ribbon,le Xantia, le Turmac blu o bianche,le Pall Mall ecc
Ovviamente il tabaccaio prima di rifilarti le sigarette commissionate ti faceva un interrogatorio"...ul Baccarinn indùa l'è?"..."dal Pacific"..."a beh!": missione compiuta!
Compenso per la prestazione: una certa permanenza in osteria per sorseggiare una mini spuma Giommi, ma soprattutto la possibilità di respirare quell'atmosfera tanto proibita quanto attraente in cui aleggiavano gli aromi dei toscani mescolati a quelli della pipa, in cui si diffondevano i tepori emanati da quell'enorme camino e gli urli o i moccoli dei giocatori di carte compresa qualche "smergaiada" in totale disprezzo del cartello che intimava "Vietato bestemmiare e sputare per terra!"
A voi cari lettori la risposta: meglio o peggio?




4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula Meglio
lupusinfabula
10 Marzo 2015 - 11:50
 
Meglio, molto meglio sotto ogni punto di vista.
Vedi il profilo di lady Oscar livio
lady Oscar
10 Marzo 2015 - 17:20
 
Non mi pronuncio. Quando riesco ti raggiungo x un caffè. Ciao 😊
Vedi il profilo di livio invito
livio
11 Marzo 2015 - 09:16
 
Cara Lady, sono a tua disposizione per una "ganassata",,... quando vuoi,invita anche Lupus perchè sono convinto che ne uscirebbe una conversazione davvero interessante!
Vedi il profilo di lady Oscar lupus
lady Oscar
11 Marzo 2015 - 09:40
 
Vieni a prendere un caffè con me e Livio? Fatto, Livio ♥ ciao



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

La voce della città
25/01/2017 - "A ma rigòrdi" e AVAP
02/01/2017 - Grazie
11/09/2016 - La Ca' Rùsa
29/08/2016 - "A ma rigòrdi": precisazione
28/08/2016 - Ul Giuàn da Trubàs
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti