Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : La voce della città

A proposito di pericolo

Immagine 1
Qualcuno si domanderà cosa sia questo quadrato suddiviso in 16 quadratini con dei numeri all'interno: è una delle tante modalità di calcolo del “Rischio” dove “P” sta per probabilità di accadimento e “D” del danno che l’accadimento potrebbe causare.
Calcolo appunto e non suggestione o peggio restituzione di qualche favore elettorale.
Nella spiegazione del punto 1 del Pericolo si associa la seguente descrizione “La mancanza rilevata può provocare un danno per la concomitanza di più eventi poco probabili indipendenti; il verificarsi del danno susciterebbe incredulità”.
Come il bambino che scappa dalla mano della mamma, ma in questo caso si dovrebbe vietare anche la circolazione.
Da qui la definizione di Rischio calcolato.
Chiaramente il valore 1 è l’indice minore e il valore 16 è il valore massimo, ma non voglio dilungarmi in queste noiose disquisizioni.
Accampare però come pericolosa la roggia di Via dei Ceretti, senza dati certi, è solo suggestione, sperando che non sia la seconda ipotesi.
Parlando con un sindaco di un comune montano mi ha detto che tra sentieri sprovvisti di barriere e strade comunali con ponticelli altrettanto sprovvisti di barriere dovrebbe vietare ai propri concittadini di uscire di casa.
Una situazione, questa sì di pericolo, non rilevata dall'Amministrazione è invece quella all'incrocio tra Via Annibale Rosa e Via Franzosini: l’assenza di passaggi pedonali è causa alcuni incidenti stradali, per fortuna non frequenti.
Pericoloso è invece lavorare sui cestelli con il vento odierno (CEM, Corso Nazioni Unite, taglio piante davanti al McDonald): ma questo chiaramente non riguarda l’Amministrazione.
Pericolosa è la recinzione di Vicolo Unione questa si riguarda l'Amministrazione.



3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di rosanna fontana
rosanna
6 Marzo 2015 - 10:31
 
Forse il pericolo è minimo, però la "roggia" fin dall'inizio non ha mai funzionato, da quel che si sente è nata con dei difetti che non permettono il buon funzionamento della fontana e, se fate una indagine serena fra gli abitanti di Intra credo vi accorgerete come l'impressione sia quella di un altro esempio di spreco di soldi.
Vedi il profilo di verbanus Per Rosanna
verbanus
6 Marzo 2015 - 17:11
 
Così spendiamo altri soldi per demolirla, non si accampi, allora, la scusa della pericolosità, bastava dire che viene chiusa per scelta dell'Amministrazione, permettimi però di puntualizzare, se ad ogni cambio di amministrazione si demoliscono le cose fatta dalla precedente non ci salviamo più, se si fanno cose perché ci sono i soldi e non per i cittadini non si va da nessuna parte, non avendo un progetto a lungo termine di Verbania succedono queste cose.
Vedi il profilo di rosanna fontana
rosanna
6 Marzo 2015 - 18:39
 
Da quello che ho capito, non si vuol demolire perché fatta da un'altra amministrazione, bensì perché non funziona e perché, come tutti possono constatare, non è un bel vedere. Se è vero quello che ho sentito, che l'intenzione sia quella di trasformare la roggia in una fioriera o qualcosa di più piacevole a vedersi non posso che essere d'accordo.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

La voce della città
25/01/2017 - "A ma rigòrdi" e AVAP
02/01/2017 - Grazie
11/09/2016 - La Ca' Rùsa
29/08/2016 - "A ma rigòrdi": precisazione
28/08/2016 - Ul Giuàn da Trubàs
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti