Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : La voce della città

SCENE DI ORDINARIA MALEDUCAZIONE E NON SOLO.......


SCENE DI ORDINARIA MALEDUCAZIONE E NON SOLO.......
Credo che ognuno di noi, camminando per le vie cittadine, si sia ormai abituato a certe situazioni divenute quasi endemiche.
A me capita spesso, camminando per Pallanza, di imbattermi in visioni simili a quelle rappresentate nelle recentissime foto che si riferiscono a agli ultimi giorni (compreso il venerdì giorno di mercato con la presenza di gente e turisti)e che sono state scattate in Via Ruga e sulla passeggiata a lago.Immagine 2Immagine 3
Vi assicuro che volendo ci sarebbero decine di foto da pubblicare, ma mi limito a queste che ritengo molto significative.
Certo la prima considerazione da fare riguarda sicuramente la maleducazione (di, ahimè,molte persone) e non mi riferisco solo a questi casi, ma anche ai possessori di cani e ai fumatori che disseminano sul terreno migliaia di mozziconi.
Sicuramente la passata amministrazione di destra ha molte colpe in merito, non si è vista una incisiva e mirata politica dedicata al miglioramento del servizio di raccolta differenziata, se non per rari spot, uno su tutti il “SACCO BELLO”, se qualcuno lo ricorda, o l’acquisto di un’auto elettrica che da cosa certamente positiva è rimasta però situazione occasionale. Anche la raccolta dell’umido con sacchetti di carta è rimasta un esperimento di quattro anni solo a S. Anna e a Renco: se soluzione vantaggiosa, perchè non estenderla alla città? Per non parlare poi dell’area ecologica sul lungolago di Pallanza, osteggiata dai più e progettata in un luogo inadatto, senza nemmeno consultare il comitato di quartiere!
L’attuale Amministrazione cittadina si è resa consapevole di questo degrado imperante e si sta muovendo per migliorare la gestione dei rifiuti.
Mi sento di dare alcuni suggerimenti in merito, ben sapendo che il problema non si potrà risolvere in breve tempo.
Intanto quello che è mancato negli ultimi anni è stata sicuramente l’informazione e la volontà politica di incidere di più sui comportamenti dei cittadini e, a tale proposito, perchè non ripristinare l’invio di semplice materiale informativo ad ogni famiglia di (ricordate Verbaniainforma?)in collaborazione con CONSERVCO? L'informazione va mirata in particolare ai nuovi residenti e a coloro che provengono da altre realtà che non sono a conoscenza della modalità di gestione dei rifiuti nel territorio comunale.
Perché poi non entrare con ciclica presenza nelle scuole con informatori che educhino i ragazzi a corretti comportamenti?
Perchè non rimodulare la posa dei cestini portarifiuti (magari molto più capienti) ora posti senza una logica poco regolare cercando di coprire capillarmente tutto il territorio?
Certo accanto all’opera informativa occorrerà anche la repressione dei comportamenti non corretti, le forze dell’ordine, vigili urbani in testa, sono chiamati ad una rigorosa sorveglianza in tal senso; a supporto della loro azione sarebbe molto utile che ogni cittadino fosse chiamato a collaborare per segnalare certe situazioni per amore per la propria città.



10 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lady oscar si chiama senso civico
lady oscar
20 Luglio 2014 - 21:14
 
Non lo impari a scuola. Lo impari in famiglia, con l esempio. O con (oimè) le multe. Cmq se i cestini fossero di più e vuotato più spesso, magari in alta stagione, a qualcuno verrebbe meno voglia di buttare roba x terra.
Vedi il profilo di lady oscar differenziata
lady oscar
20 Luglio 2014 - 21:19
 
Per quanto riguarda la raccolta differenziata credo che non ci sia molto ancora da spiegare. Magari qualcuno sarebbe più accurato nel farla se vedesse un ritorno economico. Quelli che lasciano sacchetti in giro non smetteranno con dépliant e chiacchiere.. Si chiama sempre senso civico.
Vedi il profilo di Cris Lady Oscar: che riduttivismo semplicistico!
Cris
20 Luglio 2014 - 22:18
 
Allora se la scuola non serve smettiamo di impartire qualsiasi norma civica o educativa in questo contesto....ma mi faccia il piacere.......scuola e famiglia sono entrambi, per eccellenza, fonti di formazione e di educazione e, siccome purtroppo oggi la famiglia non è sempre attenta a questi aspetti (e glielo dice una che di esperienza ne ha e che ha il pallino di osservare attentamente la realtà attorno), si punti almeno sulla scuola. A riprova: personalmente, ad esempio, ricordo ancora oggi, a distanza di 40 anni, quanto mi abbia colpito l'immagine dei polmoni compromessi dal fumo della sigaretta che ci mostrò l' insegnante di scienze per sensibilizzarci di fronte a questa cattiva abitudine e quanto questa immagine abbia fatto da deterrente. Circa la raccolta differenziata, mica tutti sono bravi come lei...non so quanto tempo è passato dall'ultima volta che la famiglie hanno ricevuto notizie dirette in tal senso. Ogni tanto non può che far bene richiamare buone pratiche o fornire aggiornamenti al cittadino...si chiamano campagne si sensibilizzazione. Se ne fanno in molti ambiti. (A scuola, tra l'altro, a proposito di regole della nostra lingua, si impara anche che i nomi propri o gli pseudonimi si scrivono con la maiuscola, o no?)
Vedi il profilo di pifferaio Cris(con la maiuscola),Lady O. e la raccolta diff.
pifferaio
21 Luglio 2014 - 00:48
 
Quoto Lady O.,il senso civico si impara prima in famiglia,poi a scuola.Cris (con la maiuscola) risponde con una punta di acidita',dimenticando che i ''maestri di 40 anni fa facevano parte della generazione dei nostri genitori,se non dei nonni,quindi ,ti trasmettevano gli stessi valori che imparavi a casa.Xche' non fare come altri comuni che ''pesano'' i rifiuti e te li scontano dalla tassa?Meglio ancora se ti danno del cash subito spendibile in servizi?Se io mi impegno a differenziare e non vedo un ritorno,prima o poi mi scoccio.....mica tutti sono degli illuminati ecologisti salvambientalisti,forse la gente ha problemi piu' gravoi che separare plastica e umido,quindi una motivazione bisogna dargliela.....o no?
Vedi il profilo di lady oscar forse sbaglio x cris
lady oscar
21 Luglio 2014 - 11:02
 
Quando scrivo post mi adeguo a una scrittura veloce e pratica (non mi ha sottolineato il x ....) non ritenendo il commento ufficiale ma uno scambio di idee tra noi. Faccia il pignolo x cose più importanti. Come, ad esempio, i suoi modi. Distinti Saluti .
Vedi il profilo di Cris Sì ho capito...
Cris
21 Luglio 2014 - 11:37
 
Comportarsi in modo adeguato perché sono un cittadino dotato di senso civico, neanche parlarne....è vero oggi viviamo negli illuminati tempi per cui o sono gratificato o niente da fare, nun me movo...questo non significa che non sia d'accordo anche per forme di incentivazione economica soprattutto per le persone che hanno problemi, ma mi piacerebbe che si rilanciasse anche il senso di responsabilità per il bene comune. Circa l'adeguamento, purtroppo questo sta diventando regola...basta leggere le modalità comunicative dei blog...non è questione di acidità, ma di nostalgia...va beh, me ne farò una ragione, se questa è la tendenza.
Vedi il profilo di lady oscar che ci vuole fare?
lady oscar
21 Luglio 2014 - 13:02
 
Ho due figli adolescenti. Ci si adegua. Ogni tanto sgarrare grammaticalmente è simpatico. Il problema è che poi si riversa nei testi a scuola.. Ma questo è un altro blog. Per il senso di responsabilità civica lei sta parlando con una persona che non getta una carta x terra e differenzia senza alcuna gratificazione economica e via di seguito. Sono probabilmente una maestrina noiosa. Penso che la scuola possa aiutare ma se a casa ci sono le capre ....
Vedi il profilo di Fede Tragediaaaaaaa!
Fede
23 Luglio 2014 - 07:17
 
C'è una Verbania drammaticamente vuota e in depressione economica e le persone fotografano e si indignano per dei cestini dei rifiuti colmi? Questa è la vera tragedia di Verbania.
Vedi il profilo di Giovanni Trgedia 2
Giovanni
23 Luglio 2014 - 10:50
 
Con che logica si cntano e sifotografano cestini dei rifiuti ricolmi. Passeranno a svuotarli.

Mi ricorda l'articolo indignato di una persona che il 1° gennaio andò a contare e fotografare i petardi e fuochi artificiali esplosi in occasione della ricorrenza del capodanno....
Vedi il profilo di Barbara Fotografare cestini
Barbara
23 Luglio 2014 - 15:48
 
Articolo inutile.
Verbania è una delle città più riciclone d'Italia.
I cestini si riempiono e si svuotano. È la logica conseguenza della loro presenza e utilizzo.
Inutile lamentarsi e ancora più inutile è andare in giro a fotografate cestini .



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

La voce della città
25/01/2017 - "A ma rigòrdi" e AVAP
02/01/2017 - Grazie
11/09/2016 - La Ca' Rùsa
29/08/2016 - "A ma rigòrdi": precisazione
28/08/2016 - Ul Giuàn da Trubàs
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti