Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Non ce la raccontano giusta...

Alcune domande che speriamo trovino risposta durante il Consiglio Comunale aperto da noi chiesto sul tema canile.

Non ce la raccontano giusta...
Immagine 1
In città i "temi caldi" sono molti malgrado un' estate piuttosto fresca. Non vogliamo con la presente annoiare con disamine di parte più o meno approfondite, non vogliamo nemmeno dare spazio e risonanza a voci più o meno incontrollate sui più svariati temi. Crediamo però sia importante porsi pubblicamente delle domande, nella speranza che l'Amministrazione sappia dare in tempi brevi delle risposte esaustive. Il tema è la controversa questione del canile, lo prendiamo ad esempio come modello di "decisionismo" che non ci piace.

Chiediamo e chiediamoci dunque:
Come mai tutta sta fretta per dare in gestione il canile municipale a una società privata (che arriva da così lontano) prima ancora che si insediasse la nuova amministrazione? Non si poteva aspettare un mese con una proroga e capire cosa fosse meglio fare?

Come mai se c'era tutta questa fretta il contratto ancora non è disponibile per una pubblica visione? Senza un regolare contratto la ditta affidataria a che titolo gestisce il canile?

Come è possibile mantenere i livelli occupazionali di 3 operatori, con un appalto di soli 58 mila euro annui? questa domanda è particolarmente interessante per una Amministrazione di centro-sinistra!

Forse meno fretta su certi argomenti e molta di più su altri (vedi CEM), sarebbe utile a tutti.
Immagine 2



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di loredana Brizio convenzione ASSOCIAZIONE AMICI DEGLI ANIMALI
loredana Brizio
10 Luglio 2014 - 11:33
 
A scopo di evitare equivoci ed una interpretazione falsata in merito al motivo per cui è stata sottoscritta la convenzione fra il Comune di Verbania e l'Associazione amici degli animali onlus, ritengo opportuno puntualizzare che, grazie a tale convenzione, all'associazione è riconosciuta: - la gestione dell'affidamento, pre-affido e post-affido dei cani; - la gestione dell'attività ludica e benefica, allo scopo di introitare somme da utilizzare per il benessere dei cani - incasso delle tessere da parte dei soci dell'associazione, che dovrà munirsi di idonea assicurazione - garantire lo sgambamento di tutti i cani e la relativa rotazione, utilizzando gli spazi antistanti il canile, che sarà oggetto di intervento manutentivo da parte dei volontari - i volontari potranno accedere all'interno del canile 7 gg. su 7, alla presenza di almeno un dipendente, al fine di poter garantire l'accoglienza e l'uscita dei cani a rotazione, muniti di un adeguato riconoscimento. - i volontari risponderanno del proprio operato esclusivamente nei confronti del Presidente dell'Associazione, con espresso veto di qualunque interferenza da parte dell'Adigest srl. E' stata istituita una commissione tecnico-consultiva composta da quattro membri: un membro dell'Associazione, uno del Comune di Verbania, uno dell'ASL VCO ed uno dal veterinario convenzionato. Tale commissione avrà funzioni di monitoraggio sulla gestione e potrà proporre soluzioni migliorative al servizio, con impegno a relazionare il Comune. Il gestore dovrà garantire la qualità del cibo offerto ai cani, attenendosi alle indicazioni del veterinario locale, ai fini della salvaguardia del benessere e della salute del cane. L'insediamento di tale commissione è prevista per il 10.7.14 alle ore 17.00= L'associazione riconosce come unico interlocutore il Comune di Verbania, che ne garantisce la presenza presso il canile come ente protettore degli animali, il cui unico obiettivo è quello di garantire il benessere dei cani ospiti. L'associazione risponderà del proprio operato unicamente nei confronti del Comune di Verbania. All'associazione viene messo a disposizione un locale che sarà adibito ad ufficio, al fine di rendere possibile l'espletamento delle funzioni assegnate, nell'interesse della salute e del benessere dei cani ospiti del canile. Sono stati messi a disposizione, altresì, n.3 box che verranno utilizzati dall'Associazione per ospitare dei cani, in casi di emergenza. Questo in sintesi è il contenuto della convenzione stipulata il 1.7.14 fra il presidente dell'Associazione, il sindaco di Verbania e la soc. Adigest srl. E' evidente che il contenuto di tale convenzione prescinde da qualsiasi altra questione di carattere legale, che ovviamente seguiranno il naturale corso, attesa la contestazione circa la legittimità della determina dirigenziale. Tale convenzione aveva ed ha lo scopo di garantire la presenza dell'Associazione all'interno del canile per garantire l'espletamento delle sue funzioni specifiche e quindi tutelare e garantire il benessere e la salute dei cani. Se non vi fosse stata tale convenzione, l'associazione non avrebbe potuto accedere al canile e quindi non avrebbe potuto monitorare la situazione. Al riguardo vi è da precisare che i cani sono stati mantenuti dall'Associazione dal 1.7 al 4.7.14 ed ancora oggi il cibo umido viene fornito dalla stessa, in quanto la soc. Adigest ha fornito solo mangime secco. Anche i medicinali sono forniti dall'associazione. Del resto il nostro scopo è quello di attuare e mantenere il rifugio del cane, creato tanti e tanti anni fa da persone che credevano nella tutela degli animali e da tanti volontari che sacrificano tempo e denaro per tali ideali.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti