Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Canile municipale: il valore del volontariato


Canile municipale: il valore del volontariato
Immagine 2Non intendo entrare nel merito delle procedure tecnico normative e di quelle connesse alla loro applicazione, voglio solo esprimere qualche considerazione di carattere personale sulla questione del canile al centro della cronaca locale in questi giorni.
Intanto spiace constatare che la nuova amministrazione abbia esordito avvallando una scelta che l’ha precipitata immediatamente nel contesto di vibrate polemiche con relativo riflesso politico: la scelta di condividere asetticamente l’assegnazione della nuova gestione del canile ad una realtà “straniera” a discapito di un soggetto locale e, in particolare, della collaudata associazione “Amici degli animali”. E’ vero che le urgenze della città premono, ma forse prendersi uno spazio di verifica e di riflessione condiviso sulla questione, avrebbe favorito una soluzione conciliante e avrebbe risparmiato energie e tempi destinati alla rincorsa di quello che è ora diventato un caso con i relativi strascichi che si porterà dietro.
Vorrei sottolineare poi il valore aggiunto costituito dalla suddetta associazione, alla cui attività ho sempre prestato attenzione, caratterizzata da spirito di iniziativa e attivismo tesi a incrementare le risorse da destinare alla buona conduzione della struttura: rappresentazioni teatrali, pizzate, merende, mercatini, sottoscrizioni e altro ancora si sono regolarmente susseguiti per sensibilizzare i cittadini e raccogliere fondi preziosi. Con lo spirito di chi si sente avverte l’appartenenza al proprio territorio e alle relative esigenze, del mondo animale nello specifico.
Non so a cosa approderà la richiesta di revoca invocata da più parti della determina dirigenziale che ha portato alla situazione denunciata, ma esprimo un fervido auspicio affinchè l’amministrazione, e in particolare l’assessorato all’ambiente, si facciano garanti della sottoscrizione di un tempestivo accordo che metta in costruttiva e collaborante relazione la ditta Adigest e i volontari. Se l’obiettivo primario è quello della cura, della tutela e valorizzazione degli animali, è questo il risvolto più opportuno. Anche per favorire un’attenta e libera azione di monitoraggio e di controllo di una gestione privata su cui sono leciti alcuni dubbi.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti