Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

ASSEGNAZIONE O SPARTIZIONE ? LAPALISSIANO

Abbiamo ricevuto una nota dal comitato "Verbania Protagonista" che pubblichiamo contestualmente ad una nostra riflessione

ASSEGNAZIONE O SPARTIZIONE ? LAPALISSIANO
Assegnazione o spartizione?

Non si è ancora vinto e già ci si preoccupa dei nomi da inserire nelle caselle del governo della città.
Non mi sembra un bell'inizio.
Corrono voci di pretese personali incomprensibili, di richieste di risarcimenti morali, di medaglie da onorare per le preferenze raccolte sul campo, di rappresentanze ideologiche da esibire quale trofeo elettorale. Ma la città ha bisogno di questo? E' una assegnazione di incarichi o una spartizione?
Ricordo a tutti che la Legge affida al Sindaco la scelta della squadra di governo. Questa scelta deve essere effettuata in autonomia e in funzione delle necessità della città. Un criterio diverso sarebbe incomprensibile.
Le aspettative sono elevate, non vanno deluse.
I cittadini chiedono di essere governati da persone competenti, motivate e determinate. Quale entusiasmo può esibire colui che si sente appagato dall'incarico ricevuto e poi deve rispondere ad altri soggetti politici?
Si dimentica che il primo referente è il Sindaco e con lui tutti i cittadini che lo hanno votato. Le preferenze ottenute, servono ad entrare in Consiglio comunale e non sono un viatico per ottenere un Assessorato e l'Assessorato è un punto di partenza, non è l'arrivo. L'arrivo è fissato a fine mandato, perché è là che si sarà giudicati. La logica del passato ha già prodotto cattivi esempi e pessimi risultati. Basta!
Certo, prima bisogna vincere il ballottaggio, ma è bene mettere adesso alcuni paletti per evitare che dopo ci si vada ad impantanare in trattative che farebbero inorridire noi cittadini.
Buon voto a tutti!

Verbania Protagonista

Verbania 6 giugno 2014


Lapalissiano

Come non condividere la nota di “Verbania Protagonista” relativa all’assegnazione dei ruoli di governo per il prossimo mandato amministrativo che è girata in questi giorni via mail.
In essa si auspica che la scelta degli assessori avvenga secondo il criterio della competenza, della determinazione e della motivazione e non secondo quello della spartizione.
Lodevole auspicio su una procedura che dovrebbe essere la lapalissiana normalità, ma che evidentemente non ha ancora carattere di ovvietà.
Senza alcun intento polemico e con grande serenità, rivendichiamo la paternità di questa linea in quanto il nostro percorso elettorale si è caratterizzato anche sull’aver sempre sostenuto la necessità di comunicare in anteprima l’identità di figure di riferimento che potessero divenire assessori e collaborare con l’esecutivo proprio sulla base delle competenze, dello spirito di servizio e della passione per la sorte della nostra città.
Una squadra di persone motivate dall’aver fatto il cammino che ha portato alla stesura del programma elettorale e che pertanto giungesse coesa, preparata, affiatata e quindi pronta per affrontare gli impegni amministrativi, oggigiorno ancora più gravosi dopo il triste periodo di commissariamento.
Non siamo stati capiti, anzi siamo stati fraintesi come novelli “cencellisti”.
Però il messaggio è passato. Meglio tardi che mai. Ora speriamo nella sua concretizzazione e ne saremo felici.

Comitato "Carlo Bava Sindaco"







0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti