Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese : Chi siamo

Un plauso a organizzatori e volontari


Un plauso a organizzatori e volontari
In questi giorni si assiste e si plaude all’intervento di ripristino spondale che sta avvenendo, attraverso l’intesa tra Comune-Regione-Protezione Civile, sugli argini del torrente S. Bernardino.
Tali operazioni di manutenzione sulle reti idrografiche minori perseguono, sostanzialmente, lo scopo di un recupero paesaggistico delle sponde e di una migliore gestione delle acque in caso di piena del torrente, fatto di strategica importanza stante gli eventi catastrofici che spesso accompagnano le piene dei torrenti, unito alla consapevolezza di un aumentato pericolo nei fenomeni naturali legato ai cambiamenti climatici globali.
In un quadro generale di crescente fragilità del territorio dal punto di vista idrogeologico, una Verbania Possibile esprime, quindi, apprezzamento per questi interventi che integrano anche l’azione preventiva nella gestione dei rischi naturali.
Se tale iniziativa è sicuramente nel solco delle buone pratiche di una Amministrazione, si coglie l’occasione per rinnovare il suggerimento, già espresso in occasioni delle Commissioni Comunali, che una volta ultimata la pulizia degli argini, si proceda alla valorizzazione di questi spazi naturali dal punto di vista paesaggistico/ambientale.
Andrà favorita una gestione progettata delle specie arboree e delle siepi autoctone per migliorare l’aspetto naturale del paesaggio, integrata da percorsi capaci di restituire al territorio, ai suoi cittadini ed ai nostri ospiti la bellezza di un ambiente naturale.
Una migliore integrazione ambiente/città, che per concretizzarsi deve passare quindi al passo successivo di un progetto di riqualificazione mirato ad offrire alla città nuovi spazi pubblici, quali nuovi camminamenti, utili, oltre che alle passeggiate, anche al running, alle biciclettate, feste all’aperto, spazio didattico, ecc. in un ambiente posto nel cuore della città.
Questo recupero/restituzione ambientale sarà logisticamente comodo, facilmente raggiungibile a piedi o in bicicletta e capace di integrarsi con una visione più moderna di questa città, in grado di esprimere una tutela rispettosa anche delle nostre future generazioni ed in sintonia con i tantissimi esempi di recupero spondale poi restituiti come spazi pubblici in moltissime città.
#DIVERSAMENTEFLUVIALI
Cogliamo l'occasione per ricordare che Venerdì 29 Marzo alle 20,30 ci troveremo in Via Cantova 30 proprio per approfondire il tema del recupero e della valorizzazione delle sponde fluviali.
Vi aspettiamo



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti